Comune di Piombino

Testamento biologico

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
RU regolamento urbanistico - campagna di ascolto
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Pelagos Santuario dei cetacei
banner bandiera blu 2016
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Centro Velico
Archivio immagini
Testamento biologico
Home » Documentazione » Testamento biologico
media_bianco 4x4
Testamento biologico
Presso il Comune potrà essere depositato ufficialmente il proprio "testamento biologico” il quale avrà valore probatorio delle volontà del paziente nei confronti del personale sanitario.L'iniziativa è stata avviata dal Comune e dall’associazione “Libertà e Giustizia”, promotrice di una petizione popolare a favore dell’istituzione del registro, con una raccolta di firme depositate direttamente in Comune.

Il documento permetterà ai cittadini di esprimere anticipatamente la propria volontà sui trattamenti medico-sanitari ai quali desidera o non desidera essere sottoposto nel caso in cui, a causa di gravi infortuni o di patologie invalidanti, non fosse più in grado di esprimere il proprio consenso o il proprio dissenso informato all’atto medico.In questi mesi, sulla base quindi delle indicazioni del consiglio, sono stati messi al lavoro la Giunta e gli uffici comunali: questi ultimi hanno predisposto la modulistica e la procedura.
Ecco come funzionerà il deposito del "testamento biologico". Il cittadino che vorrà avvalersi di questa possibilità dovrà compilare il proprio "testamento" sul modulo appositamente predisposto dal Comune (che si potrà scaricare anche da internet). L'interessato dovrà riempire il documento in carta semplice in tre copie: due copie dovranno essere consegnate a due fiduciari, che avranno l’incarico di garanti e testimoni, mentre la terza copia, destinata al Comune, dovrà essere inserita in una busta chiusa (unicamente alla fotocopia dei documenti di identità dello stesso interessato e dei fiduciari).
L'estensore del "testamento" e le persone di fiducia dovranno poi recarsi presso gli uffici comunali che avranno cura di sigillare la busta, e di far firmare ai convenuti un atto notorio, che certifica la piena e consapevole assunzione di responsabilità da parte di chi ha redatto il testamento. In questo modo, la volontà del cittadino viene attestata dai fiduciari in presenza di funzionari pubblici (i dipendenti comunali) che autenticano anche la data in cui viene rilasciata la dichiarazione. Così, in caso di bisogno, l'atto avrà valore legale, e sarà probatorio tanto per i familiari che per il personale medico.
Allo stato attuale non esiste una legge sul testamento biologico. Esistono però norme fondamentali nell’ordinamento giuridico italiano che sanciscono il diritto alla salute e stabiliscono alcuni principi di efficacia rispetto alle dichiarazioni anticipate.
Un riferimento fondamentale a questo diritto è contenuto nell’art. 32 della Costituzione, dove si stabilisce che «nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizioni di legge» e che «la legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona».

Il modulo del testamento biologico e delle dichiarazioni del dichiarante e del fiduciario, sono disponibili presso l'Ufficio Relazioni con il Pubblico oppure scaricabili dal sito alla sezione modulistica:

modulo testamento biologico, modulo dichiarazione dichiarante, modulo dichirazione fiduciario


Normativa di riferimento Delibera Giunta n.94 del 19.3.2010

ContribuzioneOccorrono n.3 marche da bollo da €14.62

A chi rivolgersi
per informazioni
Ufficio Relazioni con il Pubblico
0565.63274
urp[at]comune.piombino.li.it
 
per iscrizione al registro
su appuntamento
Responsabile del Servizio Demografico
Federico Paradisi
0565.63217
fparadisi[at]comune.piombino.li.it



…………………………………………………………………………………………………………

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it