Comune di Piombino

Ferrari e Bezzini: "Ripartiti i conferimenti, stiamo vigilando sull'attuazione delle prescrizioni"

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
IMU -202
APEA Piombino
Piano Strutturale Val di Cornia
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner bandiera blu 2020
Protezione Civile
Allerta meteo
Trasparenza Rifiuti
Segnalazioni ERP
Alert System
banner qualità acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade

Photogallery

Via Bologna
Archivio immagini
Notizie dal Comune
Home » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
media_bianco 4x4
gio 26 mar, 2020

bezzini
Ferrari e Bezzini: "Ripartiti i conferimenti, stiamo vigilando sull'attuazione delle prescrizioni"

A seguito della decisione della Regione Toscana sono ripartiti i conferimenti nel cono rovescio.
Con il decreto del 20 febbraio la Regione ha revocato il blocco dei conferimenti; in questi giorni, quindi, l’azienda ha ripreso a lavorare.

“I camion carichi di rifiuti - dichiarano il sindaco Francesco Ferrari e Carla Bezzini, assessore all’Ambiente - sono tornati a Ischia di Crociano anche se in numero inferiore rispetto a prima dell’interruzione imposta dal nucleo tecnico della Regione.
Inoltre, il decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri annovera l’attività di trattamento e gestione dei rifiuti tra quelle essenziali e di pubblica utilità quindi, per rispondere a chi nei giorni scorsi ha sollevato la questione, Rimateria è autorizzata a procedere anche in questo periodo di emergenza Coronavirus.
L’amministrazione comunale non ha il potere di indurre la società al fermo dei lavori ma possiamo certamente continuare la nostra battaglia con ancora più forza e convinzione. Da subito ci siamo impegnati per produrre tutti gli atti e le misure utili a contrastare il progetto di ampliamento della discarica e continueremo a farlo. Che niente sia più come prima l'hanno compreso bene i soci di Rimateria, che infatti intentano azioni giudiziarie in modo scomposto ben consapevoli di avere di fronte un Comune non più acquiescente ma che si batte per la salute dei cittadini.
La società, oltre a intentare cause, denunce e ricorsi, ha avanzato anche un'istanza di concordato fallimentare: alla base c’è indubbiamente la condizione finanziaria dell’azienda tra le più disastrose possibili (tre bilanci in grave deficit, debiti milionari con l'erario, con il demanio, con la Regione e con gli istituti di previdenza sociale); ma ci sono anche le difficoltà oggettive che gli atti legittimi che l'amministrazione ha adottato hanno causato. Ad esempio, il riconoscimento di Colmata e Montegemoli come centri abitati (che non è stata una questione di mera toponomastica, ma di riconoscimento di diritti e tutele ai cittadini), l’adozione della variante urbanistica, la diffida all'agenzia del demanio, l’esposto alla magistratura oltre alle osservazioni e alle richieste avanzate alla Regione, soggetto competente in materia. L’azienda ha capito bene che la città non vuole quell'abnorme discarica, spesso oggetto di diffide e tuttora non a norma, e ha capito che l'impegno della nuova amministrazione sarà costante. Il cono rovescio è già autorizzato e non abbiamo gli strumenti per fermarlo, però abbiamo ottenuto una riduzione dei volumi mensili: un terzo dei precedenti. Inoltre, la Regione ha revocato il blocco indicando una serie di prescrizioni che ha definito “perentorie e senza possibilità di proroghe”. Ed è qui il nostro margine di manovra: noi stiamo vigilando con attenzione e, a ogni scadenza fissata dal decreto regionale, chiederemo controlli e relazioni puntuali da parte degli organi competenti, pretendendo l'ottemperanza delle prescrizioni. La situazione per quanto riguarda le emissioni ordorigene, per esempio, desta ancora preoccupazione in quanto la relazione trimestrale di Arpat evidenzia ancora carenze nel metodo di monitoraggio e nei dati che ancora superano la soglia consentita: per questo abbiamo scritto alla Regione Toscana chiedendo di intervenire nei confronti di Rimateria così che siano applicate tutte le misure imposte all’azienda nel decreto del 20 febbraio.
La nostra priorità è la tutela dei cittadini e del territorio e, per quanto il percorso sia lungo e tortuoso, la perseguiremo con ogni strumento a nostra disposizione”.

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

sindaco
gio 30 lug, 2020
Si stanno avviando a conclusione i lavori degli uffici per la redazione delle controdeduzioni sulla variante urbanistica su RiMateria che, come già comunicato. Il procedimento, che è particolarmente complesso e che necessita del contributo di varie professionalità, ....
sindaco
mar 23 giu, 2020
“Utilizziamo uno strumento che la legge ci mette a disposizione per perfezionare una misura complessa i cui tempi di gestazione hanno risentito delle difficoltà causate dal lockdown”. Francesco Ferrari, sindaco di Piombino, spiega così il ....
Rimateria
mar 12 mag, 2020
Proseguono i lavori della Commissione di inchiesta, di controllo e garanzia sulla situazione economica, finanziaria e gestionale pregressa di Asiu-Tap-Rimateria. Nonostante il persistere delle misure restrittive, la Commissione, presieduta dal consigliere ....
bezzini
gio 30 apr, 2020
Un impegno preso con i cittadini sin dalla campagna elettorale per verificare la composizione della discarica Rimateria e tutelare la salute dei cittadini. Dopo la delibera approvata dalla giunta pochi giorni fa, con la quale si decideva la realizzazione ....
bezzini
gio 23 apr, 2020
“Fin dalla campagna elettorale avevamo promesso chiarezza ai cittadini impegnandoci a eseguire le analisi necessarie a sapere con certezza cosa contiene la discarica di Rimateria. Finalmente, dopo un lungo lavoro insieme agli uffici comunali, siamo ....
bezzini
mar 17 mar, 2020
Il sindaco Francesco Ferrari e l’assessore all’ambiente Carla Bezzini intervengono in merito alla richiesta di concordato preventivo presentata da Rimateria al Tribunale di Livorno. La richiesta presentata al Tribunale dalla società è certamente ....
sindaco
ven 21 feb, 2020
“La Regione Toscana contraddice se stessa: l’autorizzazione a riprendere i conferimenti rinnega i principi alla base del provvedimento adottato a novembre”. Il sindaco Francesco Ferrari commenta la decisione della Regione Toscana di ....
bezzini
ven 31 gen, 2020
“Abbiamo chiesto un parere alla Regione in quanto soggetto con funzioni concessorie, l’assessore regionale Federica Fratoni ha risposto che Rimateria può eseguire o far eseguire sull’impianto di sua competenza tutte le indagini che ritiene ....
sindaco
mer 29 gen, 2020
Era fissata per questa mattina, mercoledì 29 gennaio, a Firenze l’udienza preliminare del procedimento penale a carico, tra gli altri, di Rimateria e dell’ex presidente della società Valerio Caramassi. Il Comune di Piombino, individuato come ....
bezzini
sab 25 gen, 2020
L’ufficio Ambiente sta lavorando agli adempimenti burocratici per eseguire i carotaggi nell’impianto di Ischia di Crociano. La spesa presunta per l’amministrazione supera la soglia consentita per l’affidamento diretto per cui si ....
rimateria
mer 22 gen, 2020
Riconoscimento di Colmata e Montegemoli come centri abitati. Dopo il ricorso presentato da Rimateria contro il Comune relativamente alla delibera che fissa anche le distanze tra i perimetri dei centri abitati e gli impianti, il Comune si affida allo studio ....
sindaco
gio 19 dic, 2019
“Il Cda Rimateria di ieri non sposta la questione di una virgola: l’azienda ci ha proposto un piano industriale, la risposta di Piombino non è piaciuta e, quindi, sono tornati sui loro passi”. Ecco le dichiarazioni del sindaco Francesco ....
sindaco
mar 10 dic, 2019
“Se la liquidatrice di Asiu, Barbara Del Seppia, votasse positivamente al nuovo piano industriale di Rimateria, di fatto, verrebbe meno l’articolo dello statuto della società che dà diritto di veto al socio pubblico”. Il ....
sindaco
lun 09 dic, 2019
Oggi, lunedì 9 dicembre, nella sala consiliare del Comune di Piombino si è tenuta una riunione tra l’amministrazione comunale – rappresentata dal sindaco Francesco Ferrari, il vicesindaco Giuliano Parodi e l’assessore al ....
sindaco
lun 25 nov, 2019
“Mentre il Consiglio comunale era chiamato a decidere su un provvedimento cruciale per la vicenda Rimateria, i consiglieri del Pd uscivano dall’aula. Ancora una volta hanno dimostrato che la loro priorità non è la salute dei ....
sindaco
ven 01 nov, 2019
Il sindaco di Piombino commenta le dichiarazioni del presidente Rossi riguardo la Via al raddoppio della discarica di Rimateria "Che il presidente Rossi non ascolti le mie di strilla, se crede, ma non potrà ignorare ancora a lungo quelle dei cittadini ....
sindaco
lun 21 ott, 2019
“In moltissimi hanno risposto al mio appello: è un’ulteriore conferma del fatto che Piombino non vuole essere la città dei rifiuti”. Il sindaco Francesco Ferrari domani, martedì 22 ottobre, sarà a Firenze ....
bezzini
ven 18 ott, 2019
Nel Consiglio comunale di oggi, venerdì 18 ottobre, i gruppi consiliare Pd e Anna per Piombino hanno presentato un’interpellanza per conoscere i dettagli dell’iter intrapreso dall’amministrazione per eseguire i carotaggi nella ....
sindaco
mer 16 ott, 2019
Inviata oggi alla Regione Toscana la memoria conclusiva redatta dall’avvocato Traina Oggi il Comune ha inviato alla Regione Toscana il parere conclusivo sulla procedura di Via per il raddoppio dei volumi della discarica di Rimateria. L’amministrazione ....
- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT 82 T 01030 70720 000004200020
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.