Comune di Piombino

Newsletter del 20 Settembre 2016

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Casamatta (edificio della Seconda Guerra Mondiale)
Archivio immagini
Newsletter del 20 Settembre 2016
Home » Documentazione » Newsletter PiombinOpportunità - Indice » Newsletter del 20 Settembre 2016
media_bianco 4x4

Newsletter PiombinOpportunità

 

Newsletter Piombino Opportunità

Newsletter PiombinOpportunità - 20 settembre 2016

La Newsletter raccoglie  l’elenco completo delle notizie relative al mese antecedente alla pubblicazione, sul tema dello sviluppo economico.
Vuole essere uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio, mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.
Per seguire il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi  anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

Per consultare la RASSEGNA STAMPA è possibile collegarsi alla sezione aggiornata quotidianamente.

Per ricevere direttamente la Newsletter sulla vostra casella di posta elettronica sarà sufficiente inviare un’ email a urp@comune.piombino.li.it

Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino (0565-63377). Inoltre è possibile consultare la sezione del sito dedicata al PRRI.

 

Notizie

IN EVIDENZA. Al via la campagna d'ascolto per l'adeguamento del RU.

Al via la campagna d'ascolto promossa dall'amministrazione comunale per ricevere contributi e proposte da parte dei cittadini e operatori del settore su questo tema. L'obiettivo è quello di avviare una fase di “miglioramento” del regolamento urbanistico vigente, approvato nel marzo del 2014, per favorire occasioni di investimento e di sostegno alle imprese nei diversi settori dell'economia locale, promuovere interventi di recupero e di riconversione del patrimonio edilizio esistente e l'attuazione degli interventi di trasformazione già previsti nel RU. I contributi potranno essere inviati dal 15 settembre al 31 ottobre tramite posta elettronica certificata (indirizzo pec: comunepiombino@postacert.toscana.it ) o posta ordinaria al settore urbanistica, allegando l'apposito modulo disponibile sul sito del comune oppure presso l'ufficio relazioni con il pubblico del Comune.
 

Un autunno ricco di crociere In arrivo venerdì "La Sirena" con 680 passeggeri

Dopo il primo sbarco dell’agosto scorso della «Saga Pearl II» proveniente da Minorca con 500 passeggeri e della nave “Le Ponant” del 30 giugno scorso, vi è stato un terzo arrivo venerdì 16 settembre con la ”La Sirena” (195 metri per 680 passeggeri). Il Comune, insieme all'Autorità Portuale e alla società Parchi, ha organizzato un pacchetto di iniziative per accogliere i turisti che erano interessati a visitare la città. Altri arrivi sono previsti nelle prossime settimane: il 26 sarà la volta della "Crystal Symphony" (238 metri di lunghezza per la bellezza di 922 passeggeri), mentre il 1 ottobre sbarcherà sulla banchina piombinese il "Berlin" (126 metri per 456 passeggeri). A chiudere, sarà l'11 ottobre ancora una volta la piccola "Le Ponant”...LEGGI TUTTO

Progetti di pubblica utilità: i Comuni di Piombino, San Vincenzo e Parchi partecipano al nuovo bando regionale

Il Comune di Piombino, insieme al Comune di San Vincenzo e alla Parchi Val di Cornia partecipano per il secondo anno consecutivo al bando regionale sui lavori di pubblica utilità per favorire l'occupabilità di soggetti svantaggiati nel mondo del lavoro con mansioni che contribuiscano al miglioramento dei servizi al cittadino. Il bando è una misura regionale, a valere sul Fondo sociale europeo e i destinatari sono lavoratori disoccupati iscritti al competente Centro per l'Impiego, residenti o domiciliati in Toscana che abbiano esaurito il periodo di copertura degli ammortizzatori sociali o ne siano sprovvisti e siano sprovvisti di trattamento pensionistico...LEGGI TUTTO

Variante Aferpi: si apre un percorso di confronto pubblico

Dopo la conferenza dei servizi regionale dell' 8 agosto scorso, si è aperta in questi giorni una fase preliminare di informazione e coinvolgimento della cittadinanza sui contenuti della Variante Aferpi, organizzata dal Comune di Piombino per aprire un confronto partecipativo con tutti i soggetti interessati. Il primo incontro si è tenuto mercoledì 14 settembre alle 15 nella sala consiliare del Comune ed è stato rivolto alle associazioni di categoria, sindacati, associazioni ambientaliste e altre associazioni. Mercoledì 21 settembre, invece, si svolgerà un incontro pubblico con i cittadini del quartiere Cotone-Poggetto, organizzato in collaborazione con il Tavolo di quartiere...LEGGI TUTTO

Aferpi e Contratti di Solidarietà. Sindaco Massimo Giuliani: alcune considerazioni a margine dell'incontro al Mise.

La dichiarazione del Sindaco Massimo Giuliani al termine dell'incontro su AFERPI e contratti di solidarietà svoltosi ieri 12/09/2016 al Ministero dello Sviluppo Economico. "Al termine dell'incontro di oggi al Mise, si ribadisce - come richiesto tra gli altri da questa Amministrazione - che c'è piena disponibilità di istituzioni, sindacati e azienda all' utilizzo dei contratti di solidarietà per l'insieme dei lavoratori che saranno assunti dal prossimo 6 novembre.
Tutto ciò nel rispetto degli accordi firmati proprio a Piombino il 3 giugno 2015........LEGGI TUTTO

Demolizioni navali, via libera al polo nazionale di Piombino

Comincia con una firma la nuova vita del porto di Piombino, dovepartiranno i lavori per la realizzazione del polo di eccellenza nazionale dedicato alla demolizione, al refitting e alla realizzazione di navi. La firma è quella che hanno posto a Firenze, presso la presidenza della Regione, sull'atto di concessione alla Piombino industrie marittime delle nuove aree portuali, il commissario straordinario dell'Autorità portuale di Piombino, Luciano Guerrieri e il presidente di Pim, Piero Neri, alla presenza del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, dell’amministratore delegato di Piombino industrie marittime, Ferdinando Garrè e del sindaco di Piombino, Massimo Giuliani...LEGGI TUTTO

Bilancio positivo e soddisfazione per i Campionati europei di nuoto di fondo.

A pochi giorni di distanza dalla conclusione dei Campionati europei juniores di nuoto di fondo, l'amministrazione comunale esprime soddisfazione per il bilancio molto positivo della manifestazione, in termini sportivi, organizzativi e per la ricaduta sulla città. Dal punto di vista sportivo, oltre alle medaglie vinte dagli atleti (11 in tutto) l'Italia ha infatti vinto il trofeo dei Campionati Europei di nuoto di lunga distanza 2016 con 214 con punti superando l'Ungheria che ha totalizzato 185 punti e la Russia con 160. “Si è trattato poi di un'ottima organizzazione scaturita dal lavoro collettivo di molte persone - afferma il Sindaco Massimo Giuliani- dal punto di vista gestionale e logistico un evento quasi perfetto, in linea con gli standard internazionali in fatto di accoglienza, logistica sicurezza, e ogni altro elemento previsto....LEGGI TUTTO

Trovati i 50 milioni per il primo lotto della 398

La comunicazione è avvenuta direttamente dal vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti Riccardo Nencini, il quale ha informato il sindaco di Piombino Massimo Giuliani che nell'aggiornamento del piano plueriennale Mit/Anas 2016/2020 sono presenti 25 milioni del Mit e altri 25 della Presidenza del Consiglio. I primi 25 sono già disponibili, mentre l'altra metà è presente come Fondo Unico nell'esercizio finanziario 2018. In base al nuovo Codice degli Appalti, recentemente entrato in vigore, occorrerà per prima cosa trasformare il progetto definitivo dell'opera, che il Comune ha da tempo consegnato ad Anas, in esecutivo, poi vi sarà il passaggio in conferenza dei servizi per la sua approvazione, quindi si esprimeranno prima il CIPE e infine la Corte dei Conti.
Tutti questi passaggi richiederanno probabilmente circa un anno di tempo, ma sono ineludibili con la nuova normativa.....LEGGI TUTTO

Venerdì 9 settembre alle ore 18.00 ha riaperto al pubblico l'Acquario di palazzo Appiani

Da venerdì 9 settembre alle 18 ha riaperto al pubblico, dopo un periodo di chiusura, l'acquario di palazzo Appiani. Gestito fino ad oggi dall'Istituto di Biologia ed Ecologia Marina sulla base di contratto di comodato d'uso stipulato con il Comune di Piombino, da qualche mese l'Istituto stesso gestito da Roberto Bedini aveva comunicato che, a causa della mancanza di risorse umane, non era più in grado di portare avanti l'acquario dichiarandosi disponibile a lasciarlo a un altro soggetto individuato dall'ammiistrazione comunale. Dopo alcuni interventi di miglioramento e rinnovamento dei locali effettuati negli ultimi mesi, l'acquario ha riaperto pertanto i battenti con la gestione del Corpo “Fauna Ambiente”, associazione di volontariato che ha tra i suoi associati un biologo esperto e che ne assicurerà l'apertura al pubblico per il 2016....LEGGI TUTTO

Azzi: avvio della fase operativa da gennaio 2017

"Il progetto Aferpi sta entrando in una fase di maggiore concretezza. Entro l'anno è prevista la chiusura della fase di studio e da gennaio del nuovo anno l'avvio della fase fisica di realizzazione. Ma è necessario lavorare in maniera congiunta evitando attacchi e divisioni che potrebbero compromettere il lavoro in corso.” Parole di ottimismo e di fiducia anche se con la giusta dose di cautela e prudenza da parte dell'amministratore delegato di Aferpi, Fausto Azzi, che ha preso parte alla riunione della IV Commissione consiliare in Comune, accompagnato da Riccardo Grilli responsabile del settore risorse umane e relazioni esterne dell'azienda. Una commissione aperta, presieduta da Bruna Geri, alla quale hanno preso parte, oltre ai rappresentanti della IV commissione, anche il sindaco Massimo Giuliani, l'assessore all'ambiente Marco Chiarei, all'urbanistica Carla Maestrini, l'assessore alle finanze Ilvio Camberini...LEGGI TUTTO

Alluvione ottobre 2014. Il governo nazionale destina alla Regione toscana le risorse per i danni a privati.

Si comunica che lo scorso luglio il Consiglio dei ministri ha sbloccato, con propria delibera, delle risorse per vari eventi calamitosi avvenuti in Toscana tra ottobre e novembre 2014, tra cui quelli avvenuti tra il 10 e il 14 ottobre 2014 e nei quali rientra anche Piombino. Si precisa che le risorse riguardano solo le richieste per i danni a privati provocati dall'evento calamitoso. Per le richieste provenienti dalle aziende la Regione specifica che queste saranno esaminate dalla regione solo nel 2017. Saranno ammesse solo le domande di quelli che hanno inviato inviato il modulo di richiesta danni, (cd. Scheda B) alla provincia di Livorno - che a sua volta lo ha trasmesso alla Regione – entro la data del 15 dicembre 2014...LEGGI TUTTO

 

Bandi per finanziamenti nazionali e regionali attualmente attivi

IN EVIDENZA

PROTOCOLLI DI INSEDIAMENTO - RIAPERTURA TERMINI PER PRESENTAZIONE DOMANDE - Scadenza 30 ottobre

Dal 15 luglio al 30 ottobre è di nuovo aperta la possibilità di presentare domande sulla misura Protocollo di Insediamento della Regione Toscana. I PdI sono rivolti a sostenere progetti di rilevanza strategica regionale, di dimensione significativa e che prevedano un incremento occupazionale. Gli interventi devono consistere in nuove unità locali, in unità locali già presenti sul territorio regionale oppure nella creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private. Non ci sono vincoli riguardo alle forme di impresa, ma gli investimenti devono essere cantierabili. Si tratta di contributi in conto capitale a fondo perduto, prestiti agevolati o garanzie. E’ prevista una procedura negoziale con la Regione e soggetti privati e/o pubblici. Maggiori informazioni su www.sviluppo.toscana.it/pdi

BANDI CAMERALI

BANDO PER IL SOSTEGNO FINANZIARIO DELLO SVILUPPO DI PROGETTI IMPRENDITORIALI NEL CAMPO DELL'INNOVAZIONE SOCIALE

E' un bando per la concessione di contributi alle imprese per lo sviluppo di progetti di innovazione sociale. Il bando intende incentivare lo sviluppo di idee innovative e percorsi imprenditoriali volti a far sviluppare la creatività, le competenze digitali, l’intraprendenza manageriale, al fine di generare soluzioni innovative in grado di migliorare il benessere della società e creare competitività economica. Il progetto di innovazione sociale, per poter essere ammesso, deve presentare un budget di investimento almeno pari (o superiore) a € 5.000,00. L’entità del contributo a fondo perduto non potrà in ogni caso superare l’importo massimo di € 10.000,00.

Maggiori informazioni su questo e su altri bandi attivi alla pagina www.li.camcom.gov.it

INCENTIVI PER INVESTIMENTI NEL SETTORE DELL'AUTOTRASPORTO MERCI

Sono state pubblicate in Gazzetta Ufficiale le disposizione attuative di accesso ai contributi previsti per la realizzazione di programmi di investimento nel settore dell’autotrasporto. I fondi sono destinati alle imprese di autotrasporto merci, nonché dalle strutture societarie risultanti dall’aggregazione di dette imprese, attive sul territorio italiano, in regola con i requisiti di iscrizione al Registro Elettronico Nazionale e all’Albo degli autotrasportatori di merci per conto di terzi. Le agevolazioni sono concesse per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, nonché favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione tra le imprese del settore. Le domande possono essere presentate dal 20/10/2016 al 15/04/2017.

AGEVOLAZIONI AMBIENTALI PER LE IMPRESE (L.388/2000) - a partire dal 1 settembre

La legge reca disposizioni in materia di tassazione del reddito di impresa, istituendo un sistema di detassazione per le piccole e medie imprese che realizzano investimenti ambientali. In particolare prescrive che:

- la quota di reddito delle piccole e medie imprese destinata a investimenti ambientali non concorre a formare il reddito imponibile ai fini delle imposte sui reddito (comma 13)
- per investimento ambientale si intende il costo di acquisto delle immobilizzazioni materiali di cui all’articolo 2424, primo comma, lettera B), n. II, del codice civile, necessarie per prevenire, ridurre e riparare danni causati all’ambiente con esclusione degli investimenti realizzati in attuazione di obblighi di legge (comma 15)
- le imprese, ai fini della fruizione delle agevolazioni di cui al comma 13, provvedono a rappresentare nel bilancio di esercizio gli investimenti ambientali realizzati (comma 16)
- le imprese sono obbligate a comunicare al Ministero dello Sviluppo Economico ed al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, entro 30 giorni dall’adempimento di cui al punto 3), l’avvenuta realizzazione degli investimenti ambientali (comma 17)

Maggiori informazioni su www.sviluppoeconomico.gov.it/

FONDI DI GARANZIA E FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI

NUOVA SABATINI TER: acquisto di beni strumentali - dal 2 maggio 2016

Si tratta di un contributo in conto interessi per finanziamenti. Le modifiche alla “Nuova Sabatini” prevedono che i contributi a favore delle PMI che acquistano beni strumentali possano essere concessi anche a fronte di finanziamenti erogati dalle banche e dalle società di leasing a valere su una provvista diversa dall’apposito plafond della CDP. E’ finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.L’importo dell’investimento deve essere compreso fra 20mila e 2 milioni di euro a copertura totale delle spese ammissibili. Fra gli investimenti ammissibili citiamo la creazione di una nuova unità produttiva, l’ampliamento di un’unità esistente, dicersificazione della produzione di uno stabilimento. Fra le spese ammissibili rientrano l’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, tecnologie digitali ed altro. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

Fondo di garanzia a favore delle Professioni

Il Fondo prevede la prestazione di garanzie per i giovani professionisti (<40 anni), per gli esercenti la pratica o il tirocinio professionale (<30 anni), e per gli Ordini e Collegi Professionali o associazioni professionali. Le domande di ammissione alla garanzia devono essere inviate dalle banche (a mezzo posta o PEC) al soggetto gestore per conto dei professionisti o dei soggetti giuridici ammessi.  La garanzia è rilasciata per un importo massimo pari all’80% dell’importo di ciascun finanziamento. Il contributo in conto interessi è concesso in misura pari al 100% dell’importo degli interessi gravanti sui finanziamenti garantiti. Sono ammesse operazioni finanziarie finalizzate all’avvio e svikluppo di studi professionali, all’acquisizione di beni strumentali e strumenti informatici. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti per le PMI (settori turismo, commercio, terziario, industria, artigianato, cooperazione e altri)

La Regione si fa carico della garanzia fino all’80% su finanziamento bancario, rinnovando la volontà di sostenere, attraverso la concessione di garanzie su finanziamenti per programmi di sviluppo aziendale e di acquisizione di attivi di uno stabilimento, la competitività delle imprese ed in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, nonché l’incremento della loro capacità di innovazione. La novità è che possono presentare domande anche le imprese che hanno subito revoche nei tre anni precedenti per mancato rispetto del piano di rientro in caso di aiuti rimborsabil e che l’impresa, nella fase di istruttoria di concessione della garanzia, può richiedere una banca finanziatrice diversa da quella indicata nella domanda iniziale. L’importo massimo garantito varia a seconda del settore e tiene conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia. Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili

La garanzia è rilasciata a favore dei soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% di ciascuna operazione finanziaria. L’importo massimo garantito per beneficiario è pari a euro 100 mila per le persone fisiche, euro 250 mila per gli altri soggetti beneficiari ed euro 375 mila per gruppi di imprese. La garanzia può essere concessa su operazioni finanziarie di durata compresa tra un minimo di 5 e un massimo di 10 anni per tutti i soggetti beneficiari tranne che per gli enti locali la cui durata massima è fissata in 25 anni. La garanzia deve essere richiesta per operazioni non ancora deliberate dai soggetti finanziatori ed è rilasciata senza oneri e spese a carico dei beneficiari. Sono ammesse alla garanzia le operazioni finanziarie finalizzate alla realizzazione di investimenti volti alla riqualificazione energetica e all’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it


I fondi di garanzia prevedono una premialità per le imprese del territorio di Piombino, Campiglia M.ma, Suvereto e San Vincenzo: priorità istruttoria e priorità per la concessione della garanzia.

Tax Credit Riqualificazione delle strutture turistico ricettive

La misura è rivolta a strutture turistico-ricettive esistenti alla data del 1 gennaio 2012: alberghi, villaggi, rta ed altre. L’agevolazione è nella forma del credito d’imposta. Le spese eleggibili devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016: l’importo totale delle stesse è limitato a 666.667 euro. Il credito d’imposta riconoscibile è pari al 30% delle spese eleggibili. Gli interventi ammissibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere. Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it e su www.beniculturali.it

Superammortamento

L’intervento vede quali beneficiari i soggetti titolari di reddito di impresa e i professionisti che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016. Il costo di acquisizione di tali beni potrà essere ,maggiorato del 40% al fine della determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Vi sono specifiche esclusioni fra gli acquisti. Importante precisare che il maggiore valore attribuibili ai beni strumentali non produce effetti sui parametri attualmente stabiliti per elaborazione e calcolo degli studi di settore. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)
 

FINANZIAMENTI PER L’AVVIO DI NUOVE ATTIVITA’

Finanziamenti per l’impresa giovane

Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero e garanzie per investimenti materiali e immateriali e per servizi innovativi, a favore di giovani imprenditori (impresa costituita da almeno 2 anni e da non più di 5 anni) sotto i 40 anni che vogliono creare un’impresa nei settori Industria, Artigianato, Turismo, Commercio e Servizi oppure consolidare ed espandere la propria attività economica. L’importo dell’investimento ammissibile alle agevolazioni è compreso tra 8.000 e 35.000 euro e non può superare l’80% del progetto d’investimento ammissibile. La misura di garanzia è rivolta al consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque, alle quali concedere la garanzia regionale per ottenere il finanziamento bancario necessario asostenere l’espansione aziendale. Presentazione domande online a partire dal 15 ottobre sul sito www.toscamuove.it dove si potranno trovare anche maggiori informazioni sul bando.

SELFIEMPLOYMENT

È attivo dal 12 settembre il Fondo Rotativo Nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - la cui gestione è affidata ad Invitalia- per gli iscritti a Garanzia Giovani (tra i 18 e i 29 anni) che avvieranno iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità attraverso credito agevolato.
I giovani potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo per la concessione di prestiti, finalizzati all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, che avranno un importo variabile da un minimo di 5 mila ad un massimo di 50 mila Euro e che verranno erogati a tasso di interesse zero senza garanzie personali. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

OCCUPAZIONE

INCENTIVI ALL’ASSUNZIONE REGIONE TOSCANA 2016

Con DGR n. 616/2016 e successivo DD n. 8195/2016 la Regione Toscana ha stabilito alcune agevolazioni per favorire l’assunzione di diverse categorie di lavoratori fuori dal mondo del lavoro. Tali agevolazioni sono riservate alle Aree di Crisi Complessa (come la Val di Cornia) e prevedono sgravi contributivi per le imprese che assumono:

- lavoratori interessati a partire dal 1 gennaio 2008 da licenziamento

- soggetti che siano a meno di 5 anni dalla pensione

- persone con disabilità (L. 68/1999) o svantaggiate (L. 32/2002)

- donne over 30 disoccupate

- giovani laureati o dottori di ricerca

SUPER BONUS OCCUPAZIONE

Al fine di promuovere la trasformazione dei tirocini in contratti di lavoro il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha introdotto, nell’ambito del Programma "Garanzia Giovani" una integrazione alla misura "Bonus Occupazionale", istituendo un nuovo incentivo, denominato "Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini". L’incentivo spetta per l’assunzione di giovani che, all’inizio del percorso di tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, siano in possesso del requisito di NEET (Not [engaged in] Education,Employment or Training) ,ossia non siano inseriti in un percorso di studi e non siano occupati. Il Super bonus è riconosciuto a tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore che abbia svolto o stia svolgendo un tirocinio extracurriculare, a prescindere dal fatto che il tirocinio sia stato o meno realizzato presso il medesimo datore di lavoro.
il valore dell’incentivo è fra i 3.000 e i 12.000 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31/12/2016. Maggiori Informazioni nella Circolare INPS n. 89 del 24/05/2016.

Esonero contributivo per gli assunti a tempo indeterminato nel 2016

L’esonero contributivo è riconosciuto per un periodo massimo di 24 mesi, e riguarda il 40% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro – con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL – nel limite massimo di 3.250 euro su base annua. L’esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.
Per i datori di lavoro del settore agricolo l’esonero contributivo si applica: nel limite di 1,1 milioni di euro per l’anno 2016, 2,8 milioni di euro per l’anno 2017, 1,8 milioni di euro per l’anno 2018, 0,1 milioni di euro per l’anno 2019 per i lavoratori con qualifica di impiegati e dirigenti;
nel limite di 1,6 milioni di euro per l’anno 2016, 8,8 milioni di euro per l’anno 2017, 7,2 milioni di euro per l’anno 2018, 0,8 milioni di euro per l’anno 2019, con riferimento alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con esclusione dei contratti di apprendistato, con esclusione dei lavoratori che nell’anno 2015 siano risultati occupati a tempo indeterminato e relativamente ai lavoratori occupati a tempo determinato che risultino iscritti negli elenchi nominativi per un numero di giornate di lavoro non inferiore a 250 giornate con riferimento all’anno 2015. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)

Tirocini NON Curriculari

Dal 15 luglio è possibile fare domanda di attivazione di tirocini non curriculari nell’ambito del progetto GiovaniSi. L’avviso è valido fino a esaurimento fondi.. Il contributo regionale è pari a 300 euro per i tirocini svolti da giovani nella fascia d’età 18-29 anni, pari a 500 euro per soggetti disabili o svantaggiati oppure impiegati nel settore delle lavorazioni artistiche e tradizionali. Per i requisiti di ammissibilità (con specificità per le aree di crisi) si rimanda al sito www.giovanisi.it

FORMAZIONE

Bando per la concessione di finanziamenti per progetti formativi - RIAPERTURA BANDO fino al 30 settembre

La Giunta Regionale ha stanziato 500.000 euro per il finanziamento di progetti di formazione che coinvolgano lavoratori di imprese localizzate nell’area di crisi Piombino (che coinvolge i comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo, Suvereto e Sassetta). I progetti possono essere presentati dalle agenzie formative accreditate e/o dalle imprese e finanzia progetti per un importo compreso fra 50mila e 150mila euro. La tipologia di progetti ammissibili riguarda interventi di formazione continua diretti alla riqualificazione o all’aggiornamento di lavoratori neoassunti presso un’impresa destinataria sulle tematiche inerenti l’attività produttiva oggetto dell’impresa medesima o interventi di formazione continua diretti alla riqualificazione o all’aggiornamento di lavoratori assunti presso un’impresa che attua programmi di riconversione produttiva. Maggiori informazioni sul www.regione.toscana.it

Voucher formativi di ricollocazione - Scadenze bimestrali: prossima scadenza 10 novembre

E’ un bando, rivolto a maggiorenni disoccupati che siano o siano stati percettori di Naspi per i quali la condizione di disoccupato da cui è dipesa l’assegnazione del sussidio duri ininterrottamente da più di 4 mesi; oppure disoccupati che alla data del 1 maggio 2015 siano stati fruitori o che abbiano fruito successivamente dell’indennità di mobilità. Si tratta di un intervento pubblico per sostenere l’accesso di persone disoccupate ai servizi per il lavoro, tramite l’assegnazione di un voucher di rimborso totale o parziale delle spese per corso di formazione e, al termine del corso, un assegno di assistenza alla ricollocazione (ricerca intensa del lavoro) per favorire il loro rientro nel mondo del lavoro. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Formazione per giovani professionisti - Prossima scadenza 30 settembre

il bando finanzia voucher di formazione individuale ai giovani lavoratori autonomi delle professioni intellettuali. E’ prevista la copertura totale o parziale della frequenza di corsi di formazione e di aggiornamento professionale anche in modalità e-learning oppure master di I o II livello in Italia o in altro paese appartenente all’Unione Europea. Possono presentare domanda di voucher giovani lavoratori autonomi delle professioni intellettuali residenti o domiciliati in Toscana, sotto i 40 ani di età, con partita IVA e iscritti ad un albo professionale, collegio o gestione separata INPS. Le scadenza sono trimestrali. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Formazione territoriale - Scadenza 15 ottobre

Il bando vuole essere una risposta alla necessità di calibrare gli interventi di formazione in base alla particolarità dei territori per fare fronte alla richiesta di risorse umane professionalizzate da parte dei settori produttivi della nostra regione. E’ destinato agli organismi formativi per la realizzazione di progetti di formazione professionale, in risposta ai fabbisogni occupazionali del sistema produttivo toscano, capaci di indurre l’effettiva occupazione degli allievi formati.
I progetti posssono essere presentati ed attuati da un singolo Organismo formativo oppure da una Associazione temporanea di imprese (ATI) o di scopo (ATS).
Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Formazione strategica multifiliera - Scadenza 30 novembre

E' un bando rivolto ad agenzie formative e imprese (in ATI/ATS) per l'elaborazione di progetti formativi nelle filiere indicate (Agribusiness, carta, marmo, Meccanica/Energia, Turismo/Cultura). I progetti riguarderanno la formazione per l’inserimento lavorativo (destinata a soggetti inattivi, inoccupati, disoccupati). Inoltre saranno previsti percorsi e servizi integrati di orientamento, formazione e consulenza per la creazione di impresa e lavoro autonomo, i cui destinatari saranno i giovani fino a 29 anni (inattivi, inoccupati, disoccupati). E’ inoltre valutata positivamente la presenza, all’interno del partenariato, anche di istituti di istruzione superiore nonché di Università aventi sede nel territorio regionale, i quali abbiano almeno un indirizzo coerente con la macroarea prescelta, così come le Fondazioni ITS aventi sede nel territorio regionale e che siano coerenti con la filiera dell’avviso di riferimento. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

 

AGRICOLTURA

PSR REGIONE TOSCANA 

Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori - Pacchetto Giovani, annualità 2016 - Scadenza 31 ottobre

Il bando "Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori - Pacchetto Giovani - 2016" è finalizzato a favorire il ricambio generazionale nel settore agricolo e consente al giovane di ottenere un premio per l’avviamento dell’attività agricola e contemporaneamente di ricevere dei contributi agli investimenti finalizzati all’ammodernamento delle strutture e dotazioni aziendali e alla diversificazione delle attività agricole. Per poter accedere al "Pacchetto giovani", i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione), al momento della presentazione della domanda di aiuto devono:

- avere un’età compresa tra i 18 anni ed i 40 anni (41 non ancora compiuti);
- aver preso per la prima volta la partita IVA come azienda agricola (individuale, società, cooperativa) nei 12 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto;
- presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell’attività dell’azienda agricola;
- possedere conoscenze e competenze professionali adeguate impegnandosi a diventare IAP (imprenditore agricolo professionale) entro la data di conclusione del piano aziendale;
- diventare "agricoltori attivi" (art. 9 Reg. UE 1307/13) entro 18 mesi dalla data dell’insediamento (apertura partita IVA);
i-nsediarsi in un’azienda agricola che al momento della presentazione della domanda ha la potenzialità di raggiungere una dimensione espressa in termini di Standard Output (SO) non inferiore a 13.000 euro e non superiore a 190.000 euro.
Il premio di primo insediamento ammonta a 30.000 euro a fondo perduto per ciascun giovane che si insedia, con aumento a 40.000 euro nel caso di insediamento in aziende ricadenti completamente in aree montane.

Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Sottomisura 4.1 "Sostegno a investimenti nelle aziende agricole" - Scadenza 31 ottobre

Il bando mette a disposizione 25 milioni di euro destinati a finanziare investimenti nelle attività di produzione, allevamento, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli, allo scopo di migliorare la redditività e la competitività delle aziende agricole e favorire il ricorso alle energie rinnovabili, limitatamente al fabbisogno aziendale. Gli investimenti riguardano la costruzione e la ristrutturazione di fabbricati o manufatti produttivi aziendali, interventi di efficientamento energetico, rimozione e smaltimento di coperture e parti in cemento amianto, la realizzazione e la ristrutturazione di strutture per lo stoccaggio e per il trattamento dei liquami e delle acque riciclate, le dotazioni aziendali, ovvero l’acquisto e l’installazione di macchinari, impianti e attrezzature destinati allo svolgimento delle attività produttive, gli impianti per la produzione di energia da fonti rinnovabili come la biomassa agroforestale, il biogas da effluenti di allevamento, il solare e l’eolico. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Bando multimisura per progetti integrati territoriali - Scadenza 31 ottobre

Il bando è rivolto a soggetti pubblici e privati che si aggregano per affrontare specifiche criticità ambientali, mediante l’adesione ad un Accordo Territoriale finalizzato alla soluzione di specifiche problematiche locali ed all’attuazione di strategie mirate alla mitigazione o all’adattamento ai cambiamenti climatici.
In generale la presentazione del PIT presuppone l’individuazione di una o più criticità ambientali nell’ambito delle tematiche relative a: dissesto idrogeologico, gestione e tutela delle risorse idriche, biodiversità, paesaggio, energia. E’ obbligatorio individuare, in maniera chiara ed univoca, il perimetro del territorio interessato al progetto per omogeneità e contiguità. Il bando mette a disposizione 10 milioni di euro per l’anno 2016. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Bando per il sostegno alle attività di diversificazione delle aziende agricole - Scadenza 31 ottobre

L’Avviso mette a disposizione 3,5 milioni di euro per attività di qualificazione dell’offerta agrituristica; investimenti finalizzati all’efficientamento energetico e idrico; interventi finalizzati allo sviluppo di attività educative/didattiche (fattorie didattiche) e di attività sociali e di servizio. Il bando è rivolto agli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) e, per le sole attività sociali e di servizio per le comunità locali e per le fattorie didattiche, agli imprenditori agricoli riconosciuti ai sensi dell’art. 2135 del Codice Civile iscritti nel registro delle imprese, sezione speciale aziende agricole. E’ previsto un contributo del 40% per gli investimenti ammessi, con una maggiorazione del 10% in caso di investimenti realizzati in aziende con superficie condotta che ricade completamente in zona montana. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Sottomisura 4.2 Investimenti nella trasformazione, commercializzazione e/o sviluppo dei prodotti agricoli - Scadenza 30 novembre

Il bando mette a disposizione complessivamente 15 milioni di euro per il 2016, in contributi in conto capitale, per le PMI agroalimentari che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli inseriti nell’allegato I del Trattato UE. La sottomisura 4.2 sostiene investimenti in beni materiali ed immateriali per aumentare la competitività, promuovere l’adeguamento e l’ammodernamento delle strutture produttive di trasformazione e di commercializzazione, nonché migliorando la sicurezza nei luoghi di lavoro e tutti i processi produttivi rispettosi dell’ambiente. Il tasso di contribuzione previsto è del 25% per lavori ed opere edili e del 35% per l’acquisto di macchinari e attrezzature, per le spese generali e per gli investimenti immateriali. L’importo massimo del contributo pubblico concesso, per singola domanda di aiuto, è pari a 900.000 euro. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Sostegno per l'attività di informazione e promozione, svolte da associazioni di produttori nel mercato interno - Scadenza 30 novembre

Il bando concede finanziamenti per sostenere le associazioni di agricoltori che svolgono attività di informazione e promozione, contribuendo ad accrescere lo sviluppo sui mercati delle produzioni DOP e IGP, dei vini DOC, DOCG e IGT, del BIO e dell'Agriqualità. L'importo del contributo concedibile per ogni istanza va da un minimo di euro 30.000 a un massimo di euro 200.000. La percentuale di contribuzione è fissata al 70% per tutte le tipologie di interventi, incluse le spese generali. L'istanza si presenta sul Portale di ARTEA. Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it