Comune di Piombino

Newsletter del 19 Luglio 2016

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunitą
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Cannone, Parco di Punta Falcone
Archivio immagini
Newsletter del 19 Luglio 2016
Home » Documentazione » Newsletter PiombinOpportunità - Indice » Newsletter del 19 Luglio 2016
media_bianco 4x4

Newsletter PiombinOpportunità

 

Newsletter Piombino Opportunità

Newsletter PiombinOpportunità -

La Newsletter raccoglie  l’elenco completo delle notizie relative al mese antecedente alla pubblicazione, sul tema dello sviluppo economico.
Vuole essere uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio, mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.
Per seguire il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi  anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

Per consultare la RASSEGNA STAMPA è possibile collegarsi alla sezione aggiornata quotidianamente.

Per ricevere direttamente la Newsletter sulla vostra casella di posta elettronica sarà sufficiente inviare un’ email a urp@comune.piombino.li.it

Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino (0565-63377). Inoltre è possibile consultare la sezione del sito dedicata al PRRI.

 

Notizie

 

IN EVIDENZA. Cabina di regia territoriale sulla formazione aperta alla cittadinanza. Presentazione delle nuove misure regionali su formazione territoriale e presentazione dei risultati sul fabbisogno formativo delle imprese.

Si terrà lunedì 25 luglio alle ore 9.00 presso Palazzo AppianI la Presentazione dell’avviso pubblico per la formazione territoriale e dei risultati dell'indagine sul fabbisogno formativo delle imprese. Saranno presenti Stefano Ferrini, Vicesindaco e Assessore alle Attività Produttive di Piombino e Guido Cruschelli, Dirigente Settore Gestione, rendicontazione e controllo per gli ambiti territoriali di Grosseto e Livorno.

La cittadinanza e le imprese interessate sono invitate a partecipare.

 

Totem turistici per promuovere il territorio

Un progetto di area per promuovere gli eventi estivi in maniera coordinata in tutti i Comuni della Val di Cornia. Anche quest'anno, per il secondo anno consecutivo, i Comuni di Piombino, Campiglia Marittima San Vincenzo e Suvereto, in collaborazione con la Parchi Val di Cornia, hanno promosso la realizzazione di totem turistici da distribuire nei punti più frequentati dai turisti, per informare sull'offerta culturale della zona. A Piombino ne sono stati realizzati 12...LEGGI TUTTO

Poggio all'Agnello. Discussione partecipata con il quartiere

Incontro partecipato e vivace quello organizzato dal Comune e dal quartiere di Populonia martedì 12 luglio alle 21 in piazza Minto a Populonia stazione. L'incontro, previsto nell'ambito del percorso di avvio del procedimento di variante per il complesso turistico di Poggio all'Agnello, ha visto la presenza dell'assessore all'urbanistica Carla Maestrini, del dirigente del settore urbanistica Camilla Cerrina Feroni, del dirigente degli affari legali e demanio Maurizio Poli, del presidente Daniele Quinti e dei consiglieri del quartiere, di una cinquantina di cittadini e residenti. “Si è trattato di un momento importante di ascolto – ha evidenziato l'assessore Maestrini – che è servito per capire gli umori e le esigenze reali del quartiere che verranno valutate e considerate nell'ambito del percorso intrapreso.”...LEGGI TUTTO

Iniziativa pilota e sperimentale per promuovere il territorio QR code per descrivere i monumenti di Piombino

Il Comune di Piombino, su proposta del Centro sociologico italiano e in collaborazione con il liceo linguistico “Leon Battista Alberti”, ha promosso la realizzazione di targhe munite del codice QR, dall'inglese Quick Response (risposta rapida), con descrizione dei principali monumenti della città. I Qr-code, stampati su apposite targhe in metallo, sono stati apposti sotto i pannelli turistici già esistenti di 12 monumenti della città......LEGGI TUTTO

Solstizio d'estate: raccolti più di 20mila euro La somma sarà devoluta in gran parte in beneficenza per combattere la SLA

“Ci abbiamo creduto e quest'anno il risultato è stato davvero eccezionale” Il vicesindaco Stefano Ferrini commenta il successo riscosso dal Solstizio d'Estate il 21 giugno scorso, che ha portato a un incasso di 20.580 euro con 1027 biglietti venduti. Un’iniziativa che ha coinvolto organizzatori e partecipanti e organizzata di nuovo, dopo due anni, in ricordo di Marco Barlettani, notissimo ristoratore piombinese recentemente scomparso. Una parte consistente della somma raccolta, 13.000 euro, verrà donata alla sezione locale di Aisla, Associazione Italiana Sclerosi Lateale Amiotrofica, .....LEGGI TUTTO

Successo della Notte blu 2016

Lo spettacolo per “l'estate che inizia”, si è svolta domenica scorsa in piazza Gramsci la serata di moda e musica diretta da Oliviero che ha trasformato la fontana dei “tre orologi” in un palcoscenico naturale con drappi rossi che mettevano in risalto il monumento in pietra bianca dell'artista Nado Canuti .  L'inizio è stato dedicato ad una riflessione sul fenomeno del “femminicidio”: due modelle hanno sfilato in passerella portando con se un paio di scarpe rosse ciascuna, simboliamente per ricordare quelle donne che non sono riuscite ad uscire da una tragica storia sentimentale......LEGGI TUTTO

Inaugurati gli spazi dedicati alle mamme per allattare

Sono stati inaugurati questa mattina i due spazi in centro città, uno presso il palazzo comunale e l'altro presso il museo archeologico di Cittadella, dedicati alle mamme che hanno bisogno di un luogo confortevole e appartato per allattare i propri bambini. Si chiamano Baby Pit Stop e sono stati promossi da Unicef insieme al Comune di Piombino e alla Parchi Val di Cornia, rivolti alle mamme che vogliono ritagliarsi uno spazio dedicato a quel momento importante e al tempo stesso intimo e delicato dell’allattamento, senza rinunciare a vivere la città e la libertà di movimento......LEGGI TUTTO

Formazione. Presentati i bandi per favorire il reintegro lavorativo

L'obiettivo è far ritrovare un lavoro a chi l'ha perso, a chi un impiego ce l'ha ma è intermittente, a chi è a rischio e già sta usufruendo della Naspi, la nuova indennità di disoccupazione, ed è senza impiego da almeno quattro mesi. Quello del lavoro è una priorità e mercoledì 29 giugno, l'assessore regionale Cristina Grieco insieme al sindaco Massimo Giuliani e la vicesindaco Stefano Ferrini hanno presentato in anteprima a Piombino le misure previste dall'avviso pubblico per il finanziamento di voucher formativi di ricollocazione, da spendere in percorsi professionalizzanti e in settori dove maggiore può essere l'impatto e la ricaduta occupazionale, per consentire il reintegro dei lavoratori. L'incontro aperto al pubblico si è svolto nella sala conferenze.....LEGGI TUTTO

Turismo, reindustrializzazione, rilancio delle imprese Presentato l'atto di pianificazione urbanistica per il prossimo triennio

Un documento ricognitivo nel quale si rappresenta il quadro complessivo della pianificazione comunale, dei processi di progettazione/pianificazione in corso e delle necessità di adeguamento degli strumenti vigenti, necessità che derivano dal nuovo quadro normativo regionale e dalle specifiche priorità ed esigenze emerse nel corso dell’ultimo biennio. E' l'atto di pianificazione territoriale e urbanistica comunale, approvato dalla giunta municipale ieri, mercoledì 6 luglio, con l'obiettivo di delineare lo stato dell'arto e i processi da avviare nel prossimo triennio 2016-2019. Il documento è stato presentato dal sindaco Giuliani, dall'assessore all'urbanistica Carla Maestrini e dal vicesindaco Stefano Ferrini nel corso di una conferenza stampa......LEGGI TUTTO
 

Piombino Jazz e altre note, al via la XII edizione Mercoledì 13 Brian Auger al Rivellino

Al via dal 12 al 22 luglio la XII edizione del Festival Jazz a Piombino. Sessanta musicisti, 6 eventi collaterali, 7 diverse locations. Oltre al Rivellino, che rimane il cuore della manifestazione, quest'anno il festival potrà essere vissuto in forma diffusa anche in altri luoghi della città: Calamoresca, cittadella, l'ospedale di Villa Marina, Salivoli, Populonia e il mercato coperto. La prima iniziativa, prevista martedì 12 a partire dalle 19,30, si svolgerà infatti all'interno del mercato coperto, dove, in concomitanza con un reportage fotografico dall'Argentina di Pino Bertelli dal titolo “la voce poderose dei ragazzi di Zavaleta”, si svolgerà un concerto dedicato al tango argentino con Rita Di Tizio con il progetto “Entre ira y pasion”. Il concerto e la mostra sono a ingresso libero, all'interno del mercato sarà possibile degustare apertivi e cena.....LEGGI TUTTO

 

Bandi per finanziamenti nazionali e regionali attualmente attivi

IN EVIDENZA

PROTOCOLLI DI INSEDIAMENTO - RIAPERTURA TERMINI PER PRESENTAZIONE DOMANDE

Dal 15 luglio al 30 ottobre è di nuovo aperta la possibilità di presentare domande sulla misura Protocollo di Insediamento della Regione Toscana. I PdI sono rivolti a sostenere progetti di rilevanza strategica regionale, di dimensione significativa e che prevedano un incremento occupazionale. Gli interventi devono consistere in nuove unità locali, in unità locali già presenti sul territorio regionale oppure nella creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private. Non ci sono vincoli riguardo alle forme di impresa, ma gli investimenti devono essere cantierabili. Si tratta di contributi in conto capitale a fondo perduto, prestiti agevolati o garanzie. E’ prevista una procedura negoziale con la Regione e soggetti privati e/o pubblici. Maggiori informazioni su www.sviluppo.toscana.it/pdi

BANDO PER LA CONCESSIONE DI FINANZIAMENTI PER PROGETTI FORMATIVI - RIAPERTURA BANDO fino al 30 settembre

La Giunta Regionale ha stanziato 500.000 euro per il finanziamento di progetti di formazione che coinvolgano lavoratori di imprese localizzate nell’area di crisi Piombino (che coinvolge i comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo, Suvereto e Sassetta). I progetti possono essere presentati dalle agenzie formative accreditate e/o dalle imprese e finanzia progetti per un importo compreso fra 50mila e 150mila euro. La tipologia di progetti ammissibili riguarda interventi di formazione continua diretti alla riqualificazione o all’aggiornamento di lavoratori neoassunti presso un’impresa destinataria sulle tematiche inerenti l’attività produttiva oggetto dell’impresa medesima o interventi di formazione continua diretti alla riqualificazione o all’aggiornamento di lavoratori assunti presso un’impresa che attua programmi di riconversione produttiva. Maggiori informazioni sul www.regione.toscana.it

BANDO PER AIUTI A PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO ENERGETICO DEGLI IMMOBILI - SCADENZA 01 AGOSTO

Si pone l’obiettivo di agevolare la promozione di progetti di investimento riguardanti l’efficientamento energetico dei processi produttivi delle imprese. Possono presentare domanda di aiuto a valere sul presente Bando, in forma singola, le Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI) e le Grandi Imprese (GI). Ciascuna impresa potrà presentare al massimo 3 domande. Sono ammissibili ad agevolazione esclusivamente le seguenti voci di costo al netto di IVA: spese per investimenti materiali quali fornitura, installazione e posa in opera di impianti, macchinari, attrezzature, sistemi, materiali e componenti necessari alla realizzazione del progetto; spese per opere edili ed impiantistiche strettamente necessarie e connesse alla realizzazione del progetto. Non sono ammessi progetti che comportano spese ammissibili totali inferiori a 20.000,00 euro. L’agevolazione per la realizzazione dei progetti di investimento è concessa nella forma di contributo in conto capitale nella percentuale del 40% delle spese ammissibili per la Micro - Piccola impresa; del 30% per la Media impresa e del 20% per la Grande impresa. Maggiori informazioni su www.sviluppo.toscana.it

BANDI CAMERALI

BANDO PER IL SOSTEGNO DELLO START UP IMPRENDITORIALE - ANNO 2016

La Camera di Commercio di Livorno eroga contributi a fondo perduto a favore delle start up avviate dagli stessi, finalizzati a coprire parzialmente le spese sostenute per l’avvio dell’impresa. Stanziamento complessivo € 320.000,00 di cui € 60.000,00 a favore di attività legate alla Blue economy.

FONDI DI GARANZIA E FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI

Fondi BEI

La Banca europea per gli investimenti (BEI) ha approvato un ulteriore pacchetto di interventi a sostegno delle PMI, per la realizzazione di investimenti agevolati. Si tratta di importanti linee di finanziamento messi a disposizione degli istituti convenzionati e assegnatari dei fondi che potranno erogare direttamente alle imprese che ne faranno richiesta. Fra gli interventi ammessi ci sono l’ampliamento e l’ammodernamento di impianti già esistenti, gli acquisti beni strumentali, beni ammortizzabili, tecnologia digitale e in certi casi anche finanziamento del capitale circolante correlato al normale ciclo commerciale, liquidità e scorte. I beneficiari sono Piccole e Medie Imprese di tutti i settori produttivi, industria, commercio, servizi, turismo, ecc., compresa anche agriindustria, agricoltura e allevamento. In genere si parte da un minimo di 100.000 euro che varia a seconda dell’istituto prescelto, e il massimo è pari a 12 milioni e cinquecentomila euro. In ogni caso l’importo richiesto deve essere congruo e compatibile con l’attuale situazione aziendale di bilancio. Il finaziamento viene erogato anticipatamente in unica soluzione.

NUOVA SABATINI TER: acquisto di beni strumentali - dal 2 maggio 2016

Si tratta di un contributo in conto interessi per finanziamenti. Le modifiche alla “Nuova Sabatini” prevedono che i contributi a favore delle PMI che acquistano beni strumentali possano essere concessi anche a fronte di finanziamenti erogati dalle banche e dalle società di leasing a valere su una provvista diversa dall’apposito plafond della CDP. E’ finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.L’importo dell’investimento deve essere compreso fra 20mila e 2 milioni di euro a copertura totale delle spese ammissibili. Fra gli investimenti ammissibili citiamo la creazione di una nuova unità produttiva, l’ampliamento di un’unità esistente, dicersificazione della produzione di uno stabilimento. Fra le spese ammissibili rientrano l’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, tecnologie digitali ed altro. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

Fondo di garanzia a favore delle Professioni

Il Fondo prevede la prestazione di garanzie per i giovani professionisti (<40 anni), per gli esercenti la pratica o il tirocinio professionale (<30 anni), e per gli Ordini e Collegi Professionali o associazioni professionali. Le domande di ammissione alla garanzia devono essere inviate dalle banche (a mezzo posta o PEC) al soggetto gestore per conto dei professionisti o dei soggetti giuridici ammessi.  La garanzia è rilasciata per un importo massimo pari all’80% dell’importo di ciascun finanziamento. Il contributo in conto interessi è concesso in misura pari al 100% dell’importo degli interessi gravanti sui finanziamenti garantiti. Sono ammesse operazioni finanziarie finalizzate all’avvio e svikluppo di studi professionali, all’acquisizione di beni strumentali e strumenti informatici. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti per le PMI (settori turismo, commercio, terziario, industria, artigianato, cooperazione e altri)

La Regione si fa carico della garanzia fino all’80% su finanziamento bancario, rinnovando la volontà di sostenere, attraverso la concessione di garanzie su finanziamenti per programmi di sviluppo aziendale e di acquisizione di attivi di uno stabilimento, la competitività delle imprese ed in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, nonché l’incremento della loro capacità di innovazione. La novità è che possono presentare domande anche le imprese che hanno subito revoche nei tre anni precedenti per mancato rispetto del piano di rientro in caso di aiuti rimborsabil e che l’impresa, nella fase di istruttoria di concessione della garanzia, può richiedere una banca finanziatrice diversa da quella indicata nella domanda iniziale. L’importo massimo garantito varia a seconda del settore e tiene conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia. Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti in energie rinnovabili

La garanzia è rilasciata a favore dei soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% di ciascuna operazione finanziaria. L’importo massimo garantito per beneficiario è pari a euro 100 mila per le persone fisiche, euro 250 mila per gli altri soggetti beneficiari ed euro 375 mila per gruppi di imprese. La garanzia può essere concessa su operazioni finanziarie di durata compresa tra un minimo di 5 e un massimo di 10 anni per tutti i soggetti beneficiari tranne che per gli enti locali la cui durata massima è fissata in 25 anni. La garanzia deve essere richiesta per operazioni non ancora deliberate dai soggetti finanziatori ed è rilasciata senza oneri e spese a carico dei beneficiari. Sono ammesse alla garanzia le operazioni finanziarie finalizzate alla realizzazione di investimenti volti alla riqualificazione energetica e all’installazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it


I fondi di garanzia prevedono una premialità per le imprese del territorio di Piombino, Campiglia M.ma, Suvereto e San Vincenzo: priorità istruttoria e priorità per la concessione della garanzia.

Tax Credit Riqualificazione delle strutture turistico ricettive

La misura è rivolta a strutture turistico-ricettive esistenti alla data del 1 gennaio 2012: alberghi, villaggi, rta ed altre. L’agevolazione è nella forma del credito d’imposta. Le spese eleggibili devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016: l’importo totale delle stesse è limitato a 666.667 euro. Il credito d’imposta riconoscibile è pari al 30% delle spese eleggibili. Gli interventi ammissibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere. Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it e su www.beniculturali.it

Superammortamento

L’intervento vede quali beneficiari i soggetti titolari di reddito di impresa e i professionisti che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016. Il costo di acquisizione di tali beni potrà essere ,maggiorato del 40% al fine della determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Vi sono specifiche esclusioni fra gli acquisti. Importante precisare che il maggiore valore attribuibili ai beni strumentali non produce effetti sui parametri attualmente stabiliti per elaborazione e calcolo degli studi di settore. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)

Bando per favorire la partecipazione delle piccole e medie imprese al Programma Europeo Horizon 2020 - Scadenza 30.09.2016

La Regione Toscana per favorire la partecipazione delle micro piccole e medie imprese (MPMI) toscane al programma a gestione diretta della Commissione europea Horizon 2020 concede aiuti alle MPMI con sede legale o unità locale in Toscana che hanno presentato una proposta progettuale su un bando specifico a valere sul programma Horizon 2020 sulle "call for proposals" aperte tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2015.
Affinché l’impresa possa beneficiare dell’aiuto a fondo perduto regionale è necessario che la proposta progettuale abbia conseguito una valutazione complessiva pari o superiore alla soglia minima posta dalla Decisione della Commissione europea C (2014) 4995 del 22 luglio 2014 “Horizon 2020 Work Programme 2014-2015” ma non abbia avuto accesso al finanziamento da parte dell’UE. L’entità dell’aiuto è fissata a 10.000 € nel caso l’impresa rivesta il ruolo di capofila del progetto o presenti una proposta progettuale in forma individuale e a 3.000 € nel caso l’impresa rivesta il ruolo di partner del progetto. Maggiori informazioni su www.sviluppotoscana.it



 

FINANZIAMENTI PER L’AVVIO DI NUOVE ATTIVITA’

Fondo di Garanzia sostegno all’imprenditorialità giovanile, femminile e di lavoratori con ammortizzatori sociali.

Con questo strumento la Regione intende sostenere le start up e contribuire allo sviluppo dell’occupazione, adeguandola alle nuove condizioni di mercato, in particolare nei confronti dei giovani, delle donne e dei lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali. L’agevolazione è concessa sotto forma di prestazione di garanzia su finanziamenti e operazioni di leasing rilasciata ai soggetti finanziatori (banche e intermediari finanziari), per un importo massimo non superiore all’80% del finanziamento complessivo e comunque per un importo garantito non superiore a 250.000 euro ed una durata massima del finanziamento di 10 anni. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Finanziamenti per l’impresa giovane

Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero e garanzie per investimenti materiali e immateriali e per servizi innovativi, a favore di giovani imprenditori (impresa costituita da almeno 2 anni e da non più di 5 anni) sotto i 40 anni che vogliono creare un'impresa nei settori Industria, Artigianato, Turismo, Commercio e Servizi oppure consolidare ed espandere la propria attività economica. L’importo dell’investimento ammissibile alle agevolazioni è compreso tra 8.000 e 35.000 euro e non può superare l’80% del progetto d’investimento ammissibile. La misura di garanzia è rivolta al consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque, alle quali concedere la garanzia regionale per ottenere il finanziamento bancario necessario asostenere l’espansione aziendale. Presentazione domande online a partire dal 15 ottobre sul sito www.toscamuove.it dove si potranno trovare anche maggiori informazioni sul bando.

Nuove imprese a tasso zero

Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. Gli incentivi finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. Sono finanziabili le iniziative per: produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; commercio di beni e servizi; turismo. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

SELFIEMPLOYMENT

È il Fondo Rotativo Nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - la cui gestione è affidata ad Invitalia- per gli iscritti a Garanzia Giovani (tra i 18 e i 29 anni) che avvieranno iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità attraverso credito agevolato.
I giovani potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo per la concessione di prestiti, finalizzati all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, che avranno un importo variabile da un minimo di 5 mila ad un massimo di 50 mila Euro e che verranno erogati a tasso di interesse zero senza garanzie personali. La misura è operativa dal 1 marzo 2016 ed ha una dotazione finanziaria di partenza di 124 milioni. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

OCCUPAZIONE E FORMAZIONE

INCENTIVI ALL'ASSUNZIONE REGIONE TOSCANA 2016

Con DGR n. 616/2016 la Giunta Regionale ha stabilito alcune agevolazione per favorire l'assunzione di diverse categorie di lavoratori fuori dal mondo del lavoro. Tali agevolazioni sono riservate alle Aree di Crisi Complessa (come la Val di Cornia) e prevedono sgravi contributivi per le imprese che assumono:

- lavoratori interessati a partire dal 1 gennaio 2008 da licenziamento

- soggetti che siano a meno di 5 anni dalla pensione

- persone con disabilità (L. 68/1999) o svantaggiate (L. 32/2002)

- donne over 30 disoccupate

- giovani laureati o dottori di ricerca

SUPER BONUS OCCUPAZIONE

Al fine di promuovere la trasformazione dei tirocini in contratti di lavoro il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha introdotto, nell’ambito del Programma "Garanzia Giovani" una integrazione alla misura "Bonus Occupazionale", istituendo un nuovo incentivo, denominato "Super Bonus Occupazione – trasformazione tirocini". L’incentivo spetta per l’assunzione di giovani che, all’inizio del percorso di tirocinio extracurriculare finanziato nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, siano in possesso del requisito di NEET (Not [engaged in] Education,Employment or Training) ,ossia non siano inseriti in un percorso di studi e non siano occupati. Il Super bonus è riconosciuto a tutti i datori di lavoro che assumono un lavoratore che abbia svolto o stia svolgendo un tirocinio extracurriculare, a prescindere dal fatto che il tirocinio sia stato o meno realizzato presso il medesimo datore di lavoro.
il valore dell’incentivo è fra i 3.000 e i 12.000 euro. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31/12/2016. Maggiori Informazioni nella Circolare INPS n. 89 del 24/05/2016.

Esonero contributivo per gli assunti a tempo indeterminato nel 2016

L’esonero contributivo è riconosciuto per un periodo massimo di 24 mesi, e riguarda il 40% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro – con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL – nel limite massimo di 3.250 euro su base annua. L’esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.
Per i datori di lavoro del settore agricolo l’esonero contributivo si applica: nel limite di 1,1 milioni di euro per l’anno 2016, 2,8 milioni di euro per l’anno 2017, 1,8 milioni di euro per l’anno 2018, 0,1 milioni di euro per l’anno 2019 per i lavoratori con qualifica di impiegati e dirigenti;
nel limite di 1,6 milioni di euro per l’anno 2016, 8,8 milioni di euro per l’anno 2017, 7,2 milioni di euro per l’anno 2018, 0,8 milioni di euro per l’anno 2019, con riferimento alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con esclusione dei contratti di apprendistato, con esclusione dei lavoratori che nell’anno 2015 siano risultati occupati a tempo indeterminato e relativamente ai lavoratori occupati a tempo determinato che risultino iscritti negli elenchi nominativi per un numero di giornate di lavoro non inferiore a 250 giornate con riferimento all’anno 2015. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)

Tirocini NON Curriculari

Dal 15 luglio è possibile fare domanda di attivazione di tirocini non curriculari nell'ambito del progetto GiovaniSi. L'avviso è valido fino a esaurimento fondi.. Il contributo regionale è pari a 300 euro per i tirocini svolti da giovani nella fascia d'età 18-29 anni, pari a 500 euro per soggetti disabili o svantaggiati oppure impiegati nel settore delle lavorazioni artistiche e tradizionali. Per i requisiti di ammissibilità (con specificità per le aree di crisi) si rimanda al sito www.giovanisi.it


AGRICOLTURA

PSR REGIONE TOSCANA - Aiuto all'avviamento di imprese per giovani agricoltori - Pacchetto Giovani, annualità 2016 - Scadenza 31 ottobre

Il bando "Aiuto all'avviamento di imprese per giovani agricoltori - Pacchetto Giovani - 2016" è finalizzato a favorire il ricambio generazionale nel settore agricolo e consente al giovane di ottenere un premio per l'avviamento dell'attività agricola e contemporaneamente di ricevere dei contributi agli investimenti finalizzati all'ammodernamento delle strutture e dotazioni aziendali e alla diversificazione delle attività agricole. Per poter accedere al "Pacchetto giovani", i giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione), al momento della presentazione della domanda di aiuto devono:

- avere un'età compresa tra i 18 anni ed i 40 anni (41 non ancora compiuti);
- aver preso per la prima volta la partita IVA come azienda agricola (individuale, società, cooperativa) nei 12 mesi precedenti alla presentazione della domanda di aiuto;
- presentare un piano aziendale per lo sviluppo dell'attività dell'azienda agricola;
- possedere conoscenze e competenze professionali adeguate impegnandosi a diventare IAP (imprenditore agricolo professionale) entro la data di conclusione del piano aziendale;
- diventare "agricoltori attivi" (art. 9 Reg. UE 1307/13) entro 18 mesi dalla data dell'insediamento (apertura partita IVA);
i-nsediarsi in un'azienda agricola che al momento della presentazione della domanda ha la potenzialità di raggiungere una dimensione espressa in termini di Standard Output (SO) non inferiore a 13.000 euro e non superiore a 190.000 euro.
Il premio di primo insediamento ammonta a 30.000 euro a fondo perduto per ciascun giovane che si insedia, con aumento a 40.000 euro nel caso di insediamento in aziende ricadenti completamente in aree montane.

Maggiori informazioni su www.regione.toscana.it

 

Autoimprenditorialità in agricoltura e ricambio generazionale

L’obiettivo della misura è quello di favorire il turnover in agricoltura e sostenere i giovani nelle iniziative imprenditoriali. La misura si rivolge a giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, anche organizzati in forma societaria, che intendono subentrare nella conduzione di un’azienda, o che siano già conduttori di un’azienda agricola e che presentino un progetto per lo sviluppo o il consolidamento nei settori sopra menzionati. I progetti finanziabili devono perseguire il miglioramento del rendimento e della sostenibilita’ globale dell’azienda agricola, il miglioramento dell’ambiente naturale, delle condizioni di igiene o del benessere degli animali oppure la realizzazione e miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo. Sono concessi mutui a tasso zero, della durata minima di cinque anni e massima di dieci anni, comprensiva del periodo di preammortamento, e di importo non superiore al 75 per cento delle spese ammissibili. I progetti finanziabili non possono prevedere investimenti superiori a 1.500.000 euro. Maggiori informazioni su www.ismea.it

 


Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino č sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it