Comune di Piombino

Newsletter del 15 Aprile 2016

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Mosaico dell'Arcangelo Gabriele posto sulla facciata della Concattedrale di Sant'Antimo
Archivio immagini
Newsletter del 15 Aprile 2016
Home » Documentazione » Newsletter PiombinOpportunità - Indice » Newsletter del 15 Aprile 2016
media_bianco 4x4

Newsletter PiombinOpportunità

 

Newsletter Piombino Opportunità

Newsletter PiombinOpportunità - 19 Aprile 2016

La Newsletter raccoglie  l’elenco completo delle notizie relative al mese antecedente alla pubblicazione, sul tema dello sviluppo economico.
Vuole essere uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio, mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.
Per seguire il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi  anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

Per consultare la RASSEGNA STAMPA è possibile collegarsi alla sezione aggiornata quotidianamente.

Per ricevere direttamente la Newsletter sulla vostra casella di posta elettronica sarà sufficiente inviare un’ email a urp@comune.piombino.li.it

Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino (0565-63377). Inoltre è possibile consultare la sezione del sito dedicata al PRRI.

 

Notizie

Inaugurazione del nuovo percorso "Il Museo in tutti i sensi" al Museo archeologico del Territorio di Populonia

Sabato 9 aprile 2016è stato inaugurato il nuovo percorso “Il Museo in tutti i sensi”, al Museo archeologico del Territorio di Populonia a Piombino.
La visita del Museo è stata arricchita da questo nuovo percorso “sensoriale” con l’introduzione di tre postazioni tattili – visive - uditive che permetteranno a tutti di comprendere e godere appieno di tre simboli della storia antica di Populonia: la tomba dei Carri (la sepoltura etrusca meglio conservata nel Parco archeologico di Baratti e Populonia), il mosaico romano cosiddetto “dei Pesci”, e l’Anfora argentea di Baratti, capolavoro di età tardoantica...LEGGI TUTTO

Giuliani: "Scelte tecnologiche all'avanguardia sull'acquisto del forno elettrico"

l sindaco Massimo Giuliani esprime soddisfazione per la conclusione dell’accordo tra Aferpi e Sms Demag relativo all’acquisto del forno elettrico e alla fornitura del treno rotaie.
“Conosceremo maggiori dettagli nei prossimi giorni - afferma il sindaco - ma le scelte tecnologiche fatte ci pongono all’avanguardia del mercato siderurgico per i prodotti di qualità Un grande pezzo si aggiunge quindi al percorso di reindustrializzazione e diversificazione avviato sul territorio, secondo quanto previsto dall’Accordo di programma...LEGGI TUTTO

Un Comune sempre più digitale Certificati online alla portata di tutti e nuovi servizi

Certificato di residenza, nascita, matrimonio, decesso, cittadinanza o stato di famiglia e molto altro ancora. A distanza di quasi un anno dall’avvio delle certificazioni anagrafiche online dal portale del Comune di Piombino (www.comune.piombino.li.it) il servizio è cresciuto e si è arricchito di nuove possibilità per garantire una fruizione sempre più ampia e per facilitare l’accesso. Con il servizio online infatti è possibile stampare certificati dell’anagrafe e dello stato civile, provvisti di timbro digitale, direttamente da casa, 24 ore su 24 senza file agli sportelli e in modo gratuito senza alcun costo aggiuntivo all’infuori di eventuali bolli previsti dalla legge. Per accedere al servizio si possono seguire due modalità: con la carta sanitaria che, nel caso non fosse stato ancora fatto, può essere attivata recandosi presso l’Asl, le farmacie o presso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) del Comune di Piombino per abilitarla e ottenere il Pin necessario all’accesso al servizio...LEGGI TUTTO

Nuovo totem sanitario all'Informagiovani e al Centro civico di Riotorto

Attivazione della tessera sanitaria, consultazione e stampa dei referti di laboratorio e di radiologia effettuati, autocertificazione del reddito ai fini del ticket sanitario. Venerdì 25 marzo presso l’Informagiovani di Riotorto è stato presentato il nuovo totem sanitario che consente da ora in poi l’erogazione di questi servizi a Riotorto. Si tratta di un servizio inserito all'interno del progetto di Servizio Civile Regionale di Uncem Toscana "Botteghe della salute", al quale il Comune di Piombino ha aderito. Botteghe della salute ha l'obiettivo di rendere più accessibile la rete dei servizi pubblici (servizi sanitari, sociali e altri servizi di pubblica utilità) ai cittadini che vivono in zone decentrate...LEGGI TUTTO

Le selezioni Arezzo Wave Band Toscana 2016 al Centro Giovani. Il contest live più importante d'Italia! Terza Tappa

La terza tappa delle selezioni dal vivo di “Arezzo wave band Toscana 2016 quest’anno si è svolta al Centro Giovani di Piombino, sabato 9 aprile, in collaborazione con il Comune di Piombino. “Un appuntamento importante nel panorama musicale nazionale - afferma il vicesindaco e assessore al turismo Stefano Ferrini - Un’opportunità per i giovani che provengono da tutta Italia e che possono misurarsi con i nostri gruppi e cantanti che da tempo lavorano nelle nostre scuole di musica”...LEGGI TUTTO

Arti e mestieri di una città che guarda al futuro Bertelli fotografa i volti del commercio e delle nuove professioni

Una documentazione fotografica mestieri e le arti a Piombino e in Val di Cornia,, ma anche un progetto di antropologia fotografica per vedere come sono cambiati nel tempo il tessuto commerciale, le professioni, i mestieri e dove andremo in futuro. Gli scatti saranno realizzati, da aprile a dicembre 2016, dal fotografo Pino Bertelli insieme alla documentalista Paola Grillo, con un progetto al quale hanno aderito il Comune di Piombino, assessorato allo sviluppo economico, e le associazioni di categoria del territorio. “Piombino è cambiata, sta cambiando e cambierà ancora - spiega il vicesindaco Stefano Ferrini - Nuove professioni, nuovi lavori, ma anche antichi mestieri che sopravvivono e si affermano oltre l'acciaio e che si faranno sempre più strada...LEGGI TUTTO

Bretella SS398 . Convocato per il 20 aprile l'incontro al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti.

E’ stato fissato per il prossimo 20 aprile l’incontro al Ministero delle infrastrutture e Trasporti per discutere della bretella alla 398. Alla riunione parteciperanno, oltre al sindaco di Piombino Massimo Giuliani e al vicesindaco Stefano Ferrini, il vice ministro al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Riccardo Nencini, il vice ministro al Mise Teresa Bellanova, il presidente di ANAS Gianni Armani, l’arch. Ornella Segnali (direzione generale strade e autostrade), il presidente della regione Enrico Rossi, il presidente della Port Autority Luciano Guerrieri...LEGGI TUTTO

La Regione incontra le imprese locali sul tema della formazione. Proposto un tavolo locale per coordinare esigenze e azioni future

Incentivi per la formazione e riqualificazione del personale delle imprese che investono sul territorio. Nell’ambito delle misure messe a disposizione dalla Regione nell’ambito dell’Accordo di programma per la reindustrializzazione del territorio, si è svolto questa mattina a Piombino, sala consiliare, un incontro sul tema della formazione tra Regione, Invitalia, Comune di Piombino, Autorità Portuale, Cna e Confindustria, e imprese interessate a investire sul territorio...LEGGI TUTTO
 

"Fai sbocciare il tuo balcone". Al via il concorso floreale per rendere più bella la città Piombino. La città più bella con i balconi in fiore.

L’amministrazione comunale lancia un concorso aperto ai residenti per promuovere la decorazione floreale di finestre, balconi, fioriere, terrazzi prospicienti e visibili da vie, viali, piazze e cortili. Finalità del concorso è rendere Piombino più accogliente, elegante e graziosa per i residenti e i turisti che visitano la città; prefiggendosi l’obiettivo di incoraggiare e sviluppare la cultura del verde e del decoro con piante e fiori di balconi, davanzali, terrazzi, vetrine e/o spazi prospicienti alle attività commerciali etc. In premio per i primi 5 classificati, giudicati da un’apposita giuria, la somma di 250 euro ciascuno, una cifra commisurata all’importo medio della Tari pro-capite del 2015. Ai secondi premi, dal 6° al 10° classificato, verrà assegnata la somma di 125 euro ciascuno. Per i terzi premi, dall’11° al 15°, un omaggio floreale...LEGGI TUTTO

 

Bandi per finanziamenti nazionali e regionali attualmente attivi:

IN SCADENZA

FONDO ROTATIVO PER LE PMI - Scadenza presentazione domande il 30 APRILE 2016

Gli aiuti consistono in finanziamenti a tasso zero su quote dei programmi d’investimento (60% delle spese ammissibili o 70% se donne e giovani) in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliarne uno esistente, diversificare la produzione o trasformare il processo produttivo. Costo del progetto di investimento compreso fra 42.000 e 1 Ml di euro. Ci sono due semestri di pre-ammortamento e poi rate semestrali. Il progetto dovrà realizzarsi entro 8 mesi dalla pubblicazione dell’ammissione a finanziamento sul BURT. La procedura è a sportello e verranno valutati il merito di credito e la correttezza e completezza della domanda presentata. L’erogazione del finanziamento è per Stato di Avanzamento Lavori oppure con un acconto dell’80% su base fidejussoria. Le risorse previste sono di 8 milioni di euro esclusivamente per l’Area di Piombino (comprendente anche San Vincenzo, Campiglia Marittima e Suvereto). Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

 

IN EVIDENZA


INTERNAZIONALIZZAZIONE DI IMPRESA - Scadenza 31 maggio 2016

Il bando è finalizzato a incentivare la realizzazione di progetti di investimento per lo sviluppo di reti commerciali all'estero, quali partecipazione a fiere, apertura di uffici e sedi espositive, realizzazione di attività di incoming rivolta a operatori esteri, attività promozionale anche attraverso strumenti informatici innovativi, affinché le imprese toscane possano accrescere il loro livello di competitività e trovare importanti sbocchi sui mercati esteri. Possono presentare i progetti investimento in risposta al bando, con relativa domanda di contributo, le micro, piccole e medie imprese (MPMI) in forma singola o aggregata. Nelle forme aggregate le imprese coinvolte devono essere almeno tre. L'aiuto consiste in un contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher (limitatamente alle spese rivolte a fornitori nazionali), nella misura massima del 50% del valore del progetto, con massimali di spesa e intensità di aiuto diversi a seconda delle attività del programma e delle dimensioni delle imprese. Domande e maggiori informazioni su www.sviluppo.toscana.it

BANDI CAMERALI

La Camera di Commercio di Livorno ha pubblicato i nuovi bandi camerali 2016. Info su www.li.camcom.gov.it. Fra gli altri troviamo:

- il bando per voucher per l’innovazione delle PMI

- il bando per la concessuione di contributi per il credito agrario di esercizio

- il bando per la partceipazione a mostre e fiere

ALLUVIONE 28 OTTOBRE - ECCO LE AGEVOLAZIONI REGIONALI PER I SOGGETTI DANNEGGIATI
Dopo la dichiarazione dello stato d’emergenza regionale, la Giunta Regionale ha approvato la delibera che individua i comuni e rende operativo il pacchetto di strumenti di sostegno post evento. I Comuni interessati sono Piombino, Campiglia M.ma, San Vincenzo, Rio Marina. Le agevolazioni per le attività produttive e i privati colpiti dal nubifragio consistono in:
- concessioni di garanzia per accedere ai finanziamenti bancari finalizzati a liquidità e investimenti aziendali - www.toscanamuove.it
- concessioni di microcredito per le micro, piccole e medie imprese e a titolari di partita Iva -  www.toscanamuove.it
- per le imprese sarà attivato un bando ’POR-FESR Energia’ per l’efficientamento energetico degli immobili - la finalità del bando che la Regione approverà entro il mese di febbraio 2016 è quella di rendere energeticamente più efficienti gli immobili delle imprese toscane. Il bando con dotazione finanziaria pari a 3 milioni di euro prevederà due graduatorie da approvare entro maggio 2016: una per l’erogazione di 1 milione e 900mila euro destinati alle imprese danneggiate dalle calamità; un’altra, da 1 milione e 100mila per i progetti di tutte le altre imprese. Finanzierà, con un contributo massimo del 40% dei costi ammissibili, vari tipi di intervento: isolamento termico di strutture orizzontali e verticali, sostituzione di serramenti e infissi, sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza, sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per la produzione di acqua calda sanitaria, ecc. - www.regione.toscana.it

 


FONDI DI GARANZIA E FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI

Fondo di garanzia a favore delle Professioni

Il Fondo prevede la prestazione di garanzie per i giovani professionisti (<40 anni), per gli esercenti la pratica o il tirocinio professionale (<30 anni), e per gli Ordini e Collegi Professionali o associazioni professionali. Le domande di ammissione alla garanzia devono essere inviate dalle banche (a mezzo posta o PEC) al soggetto gestore per conto dei professionisti o dei soggetti giuridici ammessi.  La garanzia è rilasciata per un importo massimo pari all’80% dell’importo di ciascun finanziamento. Il contributo in conto interessi è concesso in misura pari al 100% dell’importo degli interessi gravanti sui finanziamenti garantiti. Sono ammesse operazioni finanziarie finalizzate all’avvio e svikluppo di studi professionali, all’acquisizione di beni strumentali e strumenti informatici. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti per le PMI (settori turismo, commercio, terziario, industria, artigianato, cooperazione e altri)

La Regione si fa carico della garanzia fino all’80% su finanziamento bancario, rinnovando la volontà di sostenere, attraverso la concessione di garanzie su finanziamenti per programmi di sviluppo aziendale e di acquisizione di attivi di uno stabilimento, la competitività delle imprese ed in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, nonché l’incremento della loro capacità di innovazione. La novità è che possono presentare domande anche le imprese che hanno subito revoche nei tre anni precedenti per mancato rispetto del piano di rientro in caso di aiuti rimborsabil e che l’impresa, nella fase di istruttoria di concessione della garanzia, può richiedere una banca finanziatrice diversa da quella indicata nella domanda iniziale. L’importo massimo garantito varia a seconda del settore e tiene conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia. Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

I fondi di garanzia prevedono una premialità per le imprese del territorio di Piombino, Campiglia M.ma, Suvereto e San Vincenzo: priorità istruttoria e priorità per la concessione della garanzia.

 

BANDO ISI-INAIL PER IMPRESE CHE INVESTONO IN SICUREZZA SUL LAVORO - Scadenza il 5 maggio 2016

Dal 1° marzo al 5 maggio 2016 le aziende possono inserire sul portale dell’Istituto le domande di finanziamento per progetti di investimento volti al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori, progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale e – come già sottolineato – progetti di bonifica da materiali contenenti amianto. Gli incentivi vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande. Il contributo viene erogato a seguito del superamento della verifica tecnico-amministrativa e la conseguente realizzazione del progetto ed è cumulabile con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (quali, per esempio, quelli gestiti dal Fondo di garanzia delle Pmi e da Ismea). I soggetti destinatari dei contributi sono tutte le imprese, anche individuali, ubicate sul territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato e Agricoltura. Il bando Isi 2015 mette a disposizione delle imprese un contributo in conto capitale pari al 65% dei costi sostenuti per la realizzazione dell’intervento ed è compreso tra un minimo di 5.000 euro e un massimo di 130.000 euro. Maggiori informazioni su www.inail.it

Tax Credit Riqualificazione delle strutture turistico ricettive

La misura è rivolta a strutture turistico-ricettive esistenti alla data del 1 gennaio 2012: alberghi, villaggi, rta ed altre. L’agevolazione è nella forma del credito d’imposta. Le spese eleggibili devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016: l’importo totale delle stesse è limitato a 666.667 euro. Il credito d’imposta riconoscibile è pari al 30% delle spese eleggibili. Gli interventi ammissibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere. Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it e su www.beniculturali.it

Nuova Sabatini Ter: acquisto di beni strumentali (modifica del 2016)

Si tratta di un contributo in conto interessi per finanziamenti. Le modifiche alla “Nuova Sabatini” prevedono che i contributi a favore delle PMI che acquistano beni strumentali possano essere concessi anche a fronte di finanziamenti erogati dalle banche e dalle società di leasing a valere su una provvista diversa dall’apposito plafond della CDP. E’ finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.L’importo dell’investimento deve essere compreso fra 20mila e 2 milioni di euro a copertura totale delle spese ammissibili. Fra gli investimenti ammissibili citiamo la creazione di una nuova unità produttiva, l’ampliamento di un’unità esistente, dicersificazione della produzione di uno stabilimento. Fra le spese ammissibili rientrano l’acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali d’impresa, tecnologie digitali ed altro. Maggiori informazioni su www.sviluppoeconomico.gov.it

Superammortamento

L’intervento vede quali beneficiari i soggetti titolari di reddito di impresa e i professionisti che effettuano investimenti in beni materiali strumentali nuovi dal 15 ottobre 2015 al 31 dicembre 2016. Il costo di acquisizione di tali beni potrà essere ,maggiorato del 40% al fine della determinazione delle quote di ammortamento e dei canoni di locazione finanziaria. Vi sono specifiche esclusioni fra gli acquisti. Importante precisare che il maggiore valore attribuibili ai beni strumentali non produce effetti sui parametri attualmente stabiliti per elaborazione e calcolo degli studi di settore. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)

Bando per favorire la partecipazione delle piccole e medie imprese al Programma Europeo Horizon 2020 - Scadenza 30.09.2016

La Regione Toscana per favorire la partecipazione delle micro piccole e medie imprese (MPMI) toscane al programma a gestione diretta della Commissione europea Horizon 2020 concede aiuti alle MPMI con sede legale o unità locale in Toscana che hanno presentato una proposta progettuale su un bando specifico a valere sul programma Horizon 2020 sulle "call for proposals" aperte tra l’1 gennaio e il 31 dicembre 2015.
Affinché l’impresa possa beneficiare dell’aiuto a fondo perduto regionale è necessario che la proposta progettuale abbia conseguito una valutazione complessiva pari o superiore alla soglia minima posta dalla Decisione della Commissione europea C (2014) 4995 del 22 luglio 2014 “Horizon 2020 Work Programme 2014-2015” ma non abbia avuto accesso al finanziamento da parte dell’UE. L’entità dell’aiuto è fissata a 10.000 € nel caso l’impresa rivesta il ruolo di capofila del progetto o presenti una proposta progettuale in forma individuale e a 3.000 € nel caso l’impresa rivesta il ruolo di partner del progetto. Maggiori informazioni su www.sviluppotoscana.it

FINANZIAMENTI PER L’AVVIO DI NUOVE ATTIVITA’

Fondo di Garanzia sostegno all’imprenditorialità giovanile, femminile e di lavoratori con ammortizzatori sociali.

Con questo strumento la Regione intende sostenere le start up e contribuire allo sviluppo dell’occupazione, adeguandola alle nuove condizioni di mercato, in particolare nei confronti dei giovani, delle donne e dei lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali. L’agevolazione è concessa sotto forma di prestazione di garanzia su finanziamenti e operazioni di leasing rilasciata ai soggetti finanziatori (banche e intermediari finanziari), per un importo massimo non superiore all’80% del finanziamento complessivo e comunque per un importo garantito non superiore a 250.000 euro ed una durata massima del finanziamento di 10 anni. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Finanziamenti per l’impresa giovane

Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero, voucher (un contributo in conto capitale del 100%) e garanzie per investimenti materiali e immateriali e per servizi innovativi, a favore di giovani sotto i 40 anni che vogliono avviare un’impresa in cui si utilizzano tecnologie di "smart specialisation" come ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e nanotecnologie, e a favore di giovani imprenditori (impresa costituita da almeno 2 anni e da non più di 5 anni) che vogliono consolidare ed espandere la propria attività economica. L’importo dell’investimento ammissibile alle agevolazioni è compreso tra 8.000 e 35.000 euro e l’agevolazione totale tra microcredito e voucher non può superare l’80% del progetto d’investimento ammissibile. La misura di garanzia è rivolta al consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque, alle quali concedere la garanzia regionale per ottenere il finanziamento bancario necessario asostenere l’espansione aziendale. I settori interessati sono il manifatturiero, il commercio, il turismo e il terziario. Presentazione domande online a partire dal 15 ottobre sul sito www.toscamuove.it dove si potranno trovare anche maggiori informazioni sul bando.

Nuove imprese a tasso zero

Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. Gli incentivi finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. Sono finanziabili le iniziative per: produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; commercio di beni e servizi; turismo. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

Smart & Start Italia

Sostiene la nascita e la crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’ economia digitale, per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica e per incoraggiare il rientro dei «cervelli» dall’estero. E’ rivolto a start-up innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese oppure a un team di persone fisiche che intendono costruire una start-up innovativa in Italia. Sono finanziati progetti che si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo e che prevedono programmi di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. Gli investimenti ammissibili sono impianti, macchinari, HW, SW, brevetti e altro. L’agevolazione consiste in un mutuo a tasso zero fino al 70% delle spese ammissibili (l’80% nel caso di giovani e/o donne o dottori di ricerca che rientrano dall’estero). Maggiori informazioni sono disponibili su: www.smartstart.invitalia.it

OCCUPAZIONE E FORMAZIONE

Esonero contributivo per gli assunti a tempo indeterminato nel 2016

L’esonero contributivo è riconosciuto per un periodo massimo di 24 mesi, e riguarda il 40% dei contributi previdenziali a carico dei datori di lavoro – con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL – nel limite massimo di 3.250 euro su base annua. L’esonero non è cumulabile con altri esoneri o riduzioni delle aliquote di finanziamento previsti dalla normativa vigente.
Per i datori di lavoro del settore agricolo l’esonero contributivo si applica: nel limite di 1,1 milioni di euro per l’anno 2016, 2,8 milioni di euro per l’anno 2017, 1,8 milioni di euro per l’anno 2018, 0,1 milioni di euro per l’anno 2019 per i lavoratori con qualifica di impiegati e dirigenti;
nel limite di 1,6 milioni di euro per l’anno 2016, 8,8 milioni di euro per l’anno 2017, 7,2 milioni di euro per l’anno 2018, 0,8 milioni di euro per l’anno 2019, con riferimento alle nuove assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, con esclusione dei contratti di apprendistato, con esclusione dei lavoratori che nell’anno 2015 siano risultati occupati a tempo indeterminato e relativamente ai lavoratori occupati a tempo determinato che risultino iscritti negli elenchi nominativi per un numero di giornate di lavoro non inferiore a 250 giornate con riferimento all’anno 2015. Maggiori info su Legge n. 208/2015 (Legge stabilità)

 

AGRICOLTURA

Primo insediamento dei giovani in agricoltura - Scadenza 10 giugno 2016

Il bando è rivolto ad incentivare sull'intero territorio nazionale l'insediamento dei giovani in agricoltura. La dotazione finanziaria è di 30 milioni di euro. Viene concesso un finanziamento in conto interessi nella misura massima attualizzata di Euro 70.000,00 (settantamila/00) erogabile per il 60% all’avvio dell’ammortamento dell’operazione e per il 40% all’esito della corretta attuazione del piano aziendale allegato alla domanda di partecipazione. La durata del piano di ammortamento può essere di 15,20 o 30 anni. La misura è riservata a persone di età compresa fra 18 e 40 anni non compiuti in possesso di laurea o diploma in ambito agrario o esperienza lavorativa agricola comprovata o idoneo corso di formazione. Maggiori informazioni su www.ismea.it

Autoimprenditorialità in agricoltura e ricambio generazionale

L’obiettivo della misura è quello di favorire il turnover in agricoltura e sostenere i giovani nelle iniziative imprenditoriali. La misura si rivolge a giovani di età compresa tra i 18 e i 40 anni non compiuti, anche organizzati in forma societaria, che intendono subentrare nella conduzione di un’azienda, o che siano già conduttori di un’azienda agricola e che presentino un progetto per lo sviluppo o il consolidamento nei settori sopra menzionati. I progetti finanziabili devono perseguire il miglioramento del rendimento e della sostenibilita’ globale dell’azienda agricola, il miglioramento dell’ambiente naturale, delle condizioni di igiene o del benessere degli animali oppure la realizzazione e miglioramento delle infrastrutture connesse allo sviluppo. Sono concessi mutui a tasso zero, della durata minima di cinque anni e massima di dieci anni, comprensiva del periodo di preammortamento, e di importo non superiore al 75 per cento delle spese ammissibili. I progetti finanziabili non possono prevedere investimenti superiori a 1.500.000 euro. Maggiori informazioni su www.ismea.it

Coltivare il futuro - progetto tra Mipaaf e Unicredit per il sostegno alle imprese agroalimentari

Il progetto condiviso tra il Mipaaf e Unicredit “Coltivare il futuro” è finalizzato a sostenere gli investimenti e favorire l’accesso al credito delle imprese agroalimentari. L’accordo prevede l’attivazione di un plafond di 6 miliardi di euro nel triennio 2016-2018 e un programma di interventi formativi e di soluzioni tecnologiche innovative a supporto delle imprese.

- Nuovo credito, 6 miliardi in 3 anni
Per sostenere progetti e investimenti delle imprese del settore e agroalimentare italiano UniCredit destina a questo settore un apposito plafond di 6 miliardi nel triennio 2016-2018 per rispondere alle specifiche esigenze degli imprenditori. Inoltre a maggio verrà lanciato il nuovo Agribond, dedicato alle imprese della filiera agricola, che, basandosi sulla garanzia pubblica fornita da Ismea e sfruttandone l’effetto moltiplicatore, consentirà l’attivazione di nuove erogazioni inizialmente per 300 milioni di euro, replicabili nel tempo.

- Formazione, nasce agri-business School
Nasce agri-business School che poggia su tre macro aree tematiche: Competenze di base, ovvero un percorso formativo per acquisire le principali conoscenze finanziarie; Export management, che comprende sessioni formative dedicate a tematiche di internazionalizzazione; Innovazione, che propone sessioni formative su tematiche di particolare attualità come la filiera corta, la tracciabilità e l’agricoltura di precisione.

Generazione Campolibero - piano giovani con 160 milioni

Mutui a tasso zero, credito per favorire l’imprenditoria giovanile, fondi per supportare la nascita e lo sviluppo di start up agri-food, ma anche più innovazione con il credito di imposta per il commercio elettronico di prodotti agroalimentari. LE AZIONI NEL DETTAGLIO

- Fondo da 20 milioni per le start up: Fondo di Private Equity per supportare la nascita e lo sviluppo di start up nel settore agricolo, agroalimentare e delle pesca. Importo massimo finanziabile per progetto: 4,5 milioni.Risorse finanziarie disponibili: 20 milioni.

- Mutui a Tasso zero: Mutuo a tasso zero a copertura degli investimenti effettuati da giovani imprenditori agricoli. Importo massimo finanziabile per progetto: 1,5 milioni. Risorse finanziarie disponibili: 30 milioni nazionali più 50 milioni dall’accordo BEI - ISMEA.

- Insediamento giovani agricoltori: Mutuo a tasso agevolato della durata massima di 30 anni per l’acquisto di aziende agricole da parte di giovani che vogliono diventare imprenditori agricoli. Risorse finanziarie: 60 milioni per il 2016. A marzo l’apertura del bando 2016.

Maggiori informazioni su www.politicheagricole.it

 

 


Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it