Comune di Piombino

Newsletter del 21 Gennaio 2016

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Murales del Cotone
Archivio immagini
Newsletter del 21 Gennaio 2016
Home » Documentazione » Newsletter PiombinOpportunità - Indice » Newsletter del 21 Gennaio 2016
media_bianco 4x4

Newsletter PiombinOpportunità

 

Newsletter Piombino Opportunità

 

Newsletter del 21 gennaio 2016

La Newsletter raccoglie  l’elenco completo delle notizie relative al mese antecedente alla pubblicazione, sul tema dello sviluppo economico.
Vuole essere uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio, mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.
Per seguire il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi  anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

Per consultare la RASSEGNA STAMPA è possibile collegarsi alla sezione aggiornata quotidianamente.

Per ricevere direttamente la Newsletter sulla vostra casella di posta elettronica sarà sufficiente inviare un’ email a urp@comune.piombino.li.it

Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino (0565-63377). Inoltre è possibile consultare la sezione del sito dedicata al PRRI.
 

Notizie

La Regione finanzia i progetti di pubblica utilità del territorio. Prevista la riqualificazione dei Portici e il rifacimento della sentieristica sul promontorio

Il progetto intende favorire l’occupazione di soggetti svantaggiati nel mercato del lavoro e contrastare la disoccupazione. Sono 10 i lavoratori disoccupati di lungo periodo privi di ammortizzatori sociali, che verranno occupati dal Comune nei prossimi mesi per lavori di pubblica utilità sul territorio. L’obiettivo dell’iniziativa è di coinvolgere attivamente le persone che si trovano, a causa della mancanza di lavoro, in una grave difficoltà economica... LEGGI TUTTO

Riconversione e riqualificazione del territorio. Accordo con Confindustria

Il Comune di Piombino ha siglato un protocollo d’intesa con Confindustria per individuare al meglio le problematiche eventuali e le esigenze legate all’insediamento, ampliamento e trasformazione delle iniziative industriali relative all’attuazione del Piano di Riconversione e riqualificazione industriale (PRRI). Uno strumento che consente di creare una migliore sinergia tra Confindustria e la struttura temporanea di coordinamento comunale che ha il compito di attuare gli accordi di programma firmati nel 2013 e nel 2014 per la reindustrializzazione del territorio e per fronteggiare la crisi del comparto manifatturiero..LEGGI TUTTO

Incontro al Mise: passi in avanti su 398 ed energia

Ammortizzatori sociali e Tfr, piano industriale Aferpi, Energia e 398. Molti i temi discussi martedì 22 dicembre nel corso dell’incontro che si è tenuto alle ore 9 a Roma con il ministro allo sviluppo economico Federica Guidi, al quale hanno preso parte anche le rappresentanze sindacali, il Comune di Piombino con il sindaco Massimo Giuliani, l’Autorità Portuale con il commissario Luciano Guerrieri, Gianfranco Simoncini per la Regione Toscana e il sottosegretario alla presidenza del consiglio dei ministri Claudio De Vincenti. Un appuntamento che è servito a fare il punto sulla situazione e anche a dare il via a un percorso operativo per tutti gli argomenti trattati...LEGGI TUTTO

Conferenza stampa a 360 gradi del sindaco Giuliani sui temi strategici del territorio Reindustrializzazione, diversificazione economica, porto e ascolto dei cittadini

"Siamo nelle condizioni di guardare avanti, tenendo sempre presente il punto dal quale siamo partiti” Il sindaco Giuliani ha iniziato la tradizione conferenza stampa di fine anno affrontando per prima la questione più spinosa, quella legata alla riqualificazione industriale del territorio e al suo futuro...LEGGI TUTTO

Camminata di quartiere tra i luoghi dell'innovazione urbana Iniziativa aperta ai cittadini per scoprire i nuovi progetti urbanistici


Una passeggiata di quartiere, partendo dal cantiere per la realizzazione del Polo culturale in piazza Manzoni, verso piazza dei Grani, piazzale d’alaggio, piazza Dante, per conoscere i cinque progetti con i quali Piombino parteciperà al bando regionale del PIU (Progetti Innovazione Urbana). Si è svolta sabato 9 gennaio alle 10, con ritrovo davanti al palazzo comunale, i cittadini hanno partecipato a questa iniziativa, organizzata dal Comune, per passeggiare insieme alla scoperta dei luoghi che sono oggetto di una nuova programmazione urbanistica...LEGGI TUTTO

Riqualificazione di Tor del Sale. La Dichiarazione congiunta del sindaco Giuliani e dell'assessore Chiarei

“Nelle ultime settimane si sono rincorse notizie di ogni genere relativamente alle ipotesi di riqualificazione e riconversione funzionale dell'ex centrale termoelettrica di Tor del Sale. Sono usciti nomi e riferimenti di potenziali investitori e opinioni di vario genere su presunte ipotesi progettuali. L'Amministrazione ribadisce che ad oggi non è stato presentato...LEGGI TUTTO

Giuliani partecipa al confronto con le città siderurgiche promosso da Anci

Il sindaco Massimo Giuliani ha partecipato mercoledì 13 gennaio alla riunione convocata da Anci con i sindaci delle città italiane sedi di insediamenti siderurgici. Obiettivo della riunione dar corso a una prima disamina delle questioni relative al comparto dell’acciaio in Italia, con un confronto tra le singole realtà territoriali. Alla riunione erano presenti i sindaci di Taranto, Terni, Genova, Racconigi in provincia di Padova, Novi Ligure, Patrica in provincia di Frosinone... LEGGI TUTTO

Nuovo bando per Sant'Albinia

Nuova gara per l’affitto del campeggio Sant’Albinia. La società Parimoniale, proprietaria della struttura, ha pubblicato sul sito del Comune di Piombino (www.comune.piombino.li.it) il nuovo bando di gara in scadenza alle ore 12 del 2 febbraio. La durata dell'affitto è di due anni mentre il canone annuo a base d'asta è pari a € 120.665,0. Le domande di partecipazione dovranno pervenire agli uffici della Piombino Patrimoniale srl...LEGGI TUTTO
Bandi per finanziamenti nazionali e regionali attualmente attivi:

IN EVIDENZA

Legge 181/1989 - Scadenza 11 febbraio

Con la circolare n. 75996 del 12 ottobre 2015, Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato l’Avviso pubblico per la selezione di iniziative imprenditoriali nei territori dei Comuni ricadenti nell’area di crisi industriale complessa del Sistema locale del lavoro di Piombino tramite ricorso al regime di aiuto di cui alla legge 181/1989. Le domande devono essere presentate da imprese già costituite in forma di società di capitali, società consortili e società cooperative. Le iniziative imprenditoriali devono prevedere la realizzazione di programmi di investimento produttivo o per la tutela ambientale e devono comportare un incremento occupazionele. L’importo minimo del programma di investimento deve essere di 1.500.000 euro. Le risorse finanziarie disponibili sono pari a 20 milioni di euro. Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, dell’eventuale contributo diretto alla spesa e del finanziamento agevolato (pari al 50% delle spese ammissibili). Le domande di agevolazioni debbono essere presentate dal 12 gennaio al 11 febbraio sul sito www.invitalia.it, dove è presente anche un Contact Form per richiedere qualunque informazione. Maggiori informazioni su www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/piombino.html

PROTOCOLLI DI INSEDIAMENTO - Scadenze finestre: 28/02 - 30/06 - 30/10

A partire dal 20 gennaio 2016 è aperta la possibilità di presentare domande sulla misura Protocollo di Insediamento della Regione Toscana. I PdI sono rivolti a sostenere progetti di rilevanza strategica regionale, di dimensione significativa e che prevedano un incremento occupazionale. Gli interventi devono consistere in nuove unità locali, in unità locali già presenti sul territorio regionale oppure nella creazione o ammodernamento di infrastrutture di ricerca private. Non ci sono vincoli riguardo alle forme di impresa, ma gli investimenti devono essere cantierabili. Si tratta di contributi in conto capitale a fondo perduto, prestiti agevolati o garanzie. E’ prevista una procedura negoziale con la Regione e soggetti privati e/o pubblici. Le risorse previste esclusivamente per l'Area di Piombino (comprendente anche San Vincenzo, Campiglia Marittima e Suvereto) sono di 4 milioni di euro.
Maggiori informazioni su www.sviluppo.toscana.it/pdi

FONDO ROTATIVO PER LE PMI - In apertura il 1 marzo

Gli aiuti consistono in finanziamenti a tasso zero su quote dei programmi d’investimento (60% delle spese ammissibili o 70% se donne e giovani) in attivi materiali e/o immateriali per installare un nuovo stabilimento, ampliarne uno esistente, diversificare la produzione o trasformare il processo produttivo. Costo del progetto di investimento compreso fra 42.000 e 1 Ml di euro. Ci sono due semestri di pre-ammortamento e poi rate semestrali. Il progetto dovrà realizzarsi entro 8 mesi dalla pubblicazione dell'ammissione a finanziamento sul BURT. La procedura è a sportello e verranno valutati il merito di credito e la correttezza e completezza della domanda presentata. L'erogazione del finanziamento è per Stato di Avanzamento Lavori oppure con un acconto dell'80% su base fidejussoria. Le risorse previste sono di 8 milioni di euro esclusivamente per l'Area di Piombino (comprendente anche San Vincenzo, Campiglia Marittima e Suvereto). Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

ALLUVIONE 28 OTTOBRE - ECCO LE AGEVOLAZIONI REGIONALI PER I SOGGETTI DANNEGGIATI
Dopo la dichiarazione dello stato d'emergenza regionale, la Giunta Regionale ha approvato la delibera che individua i comuni e rende operativo il pacchetto di strumenti di sostegno post evento. I Comuni interessati sono Piombino, Campiglia M.ma, San Vincenzo, Rio Marina. Le agevolazioni per le attività produttive e i privati colpiti dal nubifragio consistono in:
- concessioni di garanzia per accedere ai finanziamenti bancari finalizzati a liquidità e investimenti aziendali;
- concessioni di microcredito per le micro, piccole e medie imprese e a titolari di partita Iva;
- per le imprese sarà attivato un bando 'POR-FESR Energia' per l'efficientamento energetico degli immobili;
 

FONDI DI GARANZIA E FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI

Fondo di garanzia a favore delle Professioni

Il Fondo prevede la prestazione di garanzie per i giovani professionisti (<40 anni), per gli esercenti la pratica o il tirocinio professionale (<30 anni), e per gli Ordini e Collegi Professionali o associazioni professionali. Le domande di ammissione alla garanzia devono essere inviate dalle banche (a mezzo posta o PEC) al soggetto gestore per conto dei professionisti o dei soggetti giuridici ammessi.  La garanzia è rilasciata per un importo massimo pari all’80% dell’importo di ciascun finanziamento. Il contributo in conto interessi è concesso in misura pari al 100% dell’importo degli interessi gravanti sui finanziamenti garantiti. Sono ammesse operazioni finanziarie finalizzate all’avvio e svikluppo di studi professionali, all’acquisizione di beni strumentali e strumenti informatici. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per liquidità per le PMI (settori turismo, commercio, industria, cooperazione e altri)

Si tratta di aiuti, sotto forma di prestazione di garanzia, finalizzati ad agevolare l’accesso al credito delle imprese del turismo e del commercio in momentanea difficoltà finanziaria. Sono ammissibili operazioni di consolidamento a medio e lungo termine di debiti a breve, finanziamento per reintegro di liquidità a fronte di investimenti effettuati nei tre anni precedenti, finanziamenti per acquisto scorte e forniture, finanziamenti per la copertura del costo da lavoro dipendente nei 12 mesi successivi. E’ una garanzia rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore al 60% dell’importo di ciascun finanziamento (80% per le imprese che risiedono nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo e Suvereto).L’importo massimo per singolo finanziamento varia a seconda del settore di investimento. Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per investimenti per le PMI (settori turismo, commercio, terziario, industria, artigianato, cooperazione e altri)

La Regione si fa carico della garanzia fino all’80% su finanziamento bancario, rinnovando la volontà di sostenere, attraverso la concessione di garanzie su finanziamenti per programmi di sviluppo aziendale e di acquisizione di attivi di uno stabilimento, la competitività delle imprese ed in particolare lo sviluppo e il rafforzamento patrimoniale delle imprese, nonché l’incremento della loro capacità di innovazione. La novità è che possono presentare domande anche le imprese che hanno subito revoche nei tre anni precedenti per mancato rispetto del piano di rientro in caso di aiuti rimborsabil e che l’impresa, nella fase di istruttoria di concessione della garanzia, può richiedere una banca finanziatrice diversa da quella indicata nella domanda iniziale. L’importo massimo garantito varia a seconda del settore e tiene conto dell’esposizione residua alla data di presentazione della domanda di garanzia. Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

I fondi di garanzia prevedono una premialità per le imprese del territorio di Piombino, Campiglia M.ma, Suvereto e San Vincenzo: priorità istruttoria e priorità per la concessione della garanzia.

 

Tax Credit Riqualificazione delle strutture turistico ricettive

La misura è rivolta a strutture turistico-ricettive esistenti alla data del 1 gennaio 2012: alberghi, villaggi, rta ed altre. L’agevolazione è nella forma del credito d’imposta. Le spese eleggibili devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016: l’importo totale delle stesse è limitato a 666.667 euro. Il credito d’imposta riconoscibile è pari al 30% delle spese eleggibili.                                                                                                                                            Gli interventi ammissibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche, incremento dell’efficienza energetica, acquisto di mobili e componenti d’arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere.                                                                                                                          Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it e su www.beniculturali.it

Nuova Sabatini: acquisto di beni strumentali

Si tratta di un contributo in conto interessi per finanziamenti erogati da banche o intermediari finanziari convenzionati. E' finalizzato ad accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese e migliorare l’accesso al credito delle micro, piccole e medie imprese (PMI) per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature.L'importo dell'investimento deve essere compreso fra 20mila e 2 milioni di euro a copertura totale delle spese ammissibili. Fra gli investimenti ammissibili citiamo la creazione di una nuova unità produttiva, l'ampliamento di un'unità esistente, dicersificazione della produzione di uno stabilimento. Fra le spese ammissibili rientrano l'acquisto di macchinari, impianti, beni strumentali d'impresa, tecnologie digitali ed altro. Maggiori informazioni su www.sviluppoeconomico.gov.it

 

FINANZIAMENTI PER L’AVVIO DI NUOVE ATTIVITA’

Fondo di Garanzia sostegno all'imprenditorialità giovanile, femminile e di lavoratori con ammortizzatori sociali.

Con questo strumento la Regione intende sostenere le start up e contribuire allo sviluppo dell’occupazione, adeguandola alle nuove condizioni di mercato, in particolare nei confronti dei giovani, delle donne e dei lavoratori destinatari di ammortizzatori sociali. L’agevolazione è concessa sotto forma di prestazione di garanzia su finanziamenti e operazioni di leasing rilasciata ai soggetti finanziatori (banche e intermediari finanziari), per un importo massimo non superiore all’80% del finanziamento complessivo e comunque per un importo garantito non superiore a 250.000 euro ed una durata massima del finanziamento di 10 anni. Maggiori informazioni su www.toscanamuove.it

Finanziamenti per l’impresa giovane

Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero, voucher (un contributo in conto capitale del 100%) e garanzie per investimenti materiali e immateriali e per servizi innovativi, a favore di giovani sotto i 40 anni che vogliono avviare un’impresa in cui si utilizzano tecnologie di "smart specialisation" come ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e nanotecnologie, e a favore di giovani imprenditori (impresa costituita da almeno 2 anni e da non più di 5 anni) che vogliono consolidare ed espandere la propria attività economica. L’importo dell’investimento ammissibile alle agevolazioni è compreso tra 8.000 e 35.000 euro e l’agevolazione totale tra microcredito e voucher non può superare l’80% del progetto d’investimento ammissibile. La misura di garanzia è rivolta al consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque, alle quali concedere la garanzia regionale per ottenere il finanziamento bancario necessario asostenere l’espansione aziendale. I settori interessati sono il manifatturiero, il commercio, il turismo e il terziario. Presentazione domande online a partire dal 15 ottobre sul sito www.toscamuove.it dove si potranno trovare anche maggiori informazioni sul bando.

SELFIEMPLOYMENT

È il Fondo Rotativo Nazionale promosso dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - la cui gestione sarà affidata ad Invitalia- per gli iscritti a Garanzia Giovani (tra i 18 e i 29 anni) che avvieranno iniziative di autoimpiego e di autoimprenditorialità attraverso credito agevolato.
I giovani potranno presentare domanda di finanziamento al Fondo per la concessione di prestiti, finalizzati all’avvio di nuove iniziative imprenditoriali, che avranno un importo variabile da un minimo di 5 mila ad un massimo di 50 mila Euro e che verranno erogati a tasso di interesse zero senza garanzie personali.
La misura sarà operativa da metà gennaio 2016 con una dotazione finanziaria di partenza di 124 milioni.

Nuove imprese a tasso zero

Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni. Gli incentivi finanziano progetti d’impresa con spese fino a 1,5 milioni di euro. Le agevolazioni consistono in un finanziamento agevolato a tasso zero della durata massima di 8 anni, che può coprire fino al 75% delle spese totali. Sono finanziabili le iniziative per: produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; fornitura di servizi alle imprese e alle persone; commercio di beni e servizi; turismo. Maggiori informazioni su www.invitalia.it

Smart & Start Italia

Sostiene la nascita e la crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’ economia digitale, per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica e per incoraggiare il rientro dei «cervelli» dall’estero. E’ rivolto a start-up innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese oppure a un team di persone fisiche che intendono costruire una start-up innovativa in Italia. Sono finanziati progetti che si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo e che prevedono programmi di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. Gli investimenti ammissibili sono impianti, macchinari, HW, SW, brevetti e altro. L’agevolazione consiste in un mutuo a tasso zero fino al 70% delle spese ammissibili (l’80% nel caso di giovani e/o donne o dottori di ricerca che rientrano dall’estero). Maggiori informazioni sono disponibili su: www.smartstart.invitalia.it

 


 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it