Comune di Piombino

Newsletter del 2 Novembre 2015

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Mosaico dell'Arcangelo Gabriele posto sulla facciata della Concattedrale di Sant'Antimo
Archivio immagini
Newsletter del 2 Novembre 2015
Home » Documentazione » Newsletter PiombinOpportunità - Indice » Newsletter del 2 Novembre 2015
media_bianco 4x4

Newsletter PiombinOpportunità

 

Newsletter Piombino Opportunità

 

Newletter del 2 Novembre 2015

La Newsletter raccoglie  l’elenco completo delle notizie relative ai quindici giorni antecedenti alla pubblicazione, sul tema dello sviluppo economico.
Vuole essere uno strumento utile per le imprese e i cittadini che vogliano investire sul territorio, mostrando le opportunità che Unione Europea, Governo e Regione mettono a disposizione.
Per seguire il Comune di Piombino in tempo reale è possibile collegarsi  anche alla pagina FACEBOOK, al canale TWITTER, INSTAGRAM o al canale YOUTUBE

Per consultare la RASSEGNA STAMPA è possibile collegarsi alla sezione aggiornata quotidianamente.

Per ricevere direttamente la Newsletter sulla vostra casella di posta elettronica sarà sufficiente inviare un’ email a urp@comune.piombino.li.it
 

Notizie

 

Enel. "Idea ambiziosa e innovativa da condividere con il territorio" il sindaco Giuliani ribadisce l'importanza del progetto
In merito alla riqualificazione del sito di Tor del Sale e al futuro delle aree Enel il sindaco Massimo Giuliani interviene per delineare nuovamente le caratteristiche del progetto e rassicurare sulle modalità di condivisione con il territorio...LEGGI TUTTO..

Aferpi. Il sindaco esprime dubbi sulla notizia diffusa da Mondafrique
Rispetto alle indiscrezioni uscite su Mondafrique.com, una testata algerina online, il sindaco di Piombino esprime molti dubbi sulla veridicità della notizia. Secondo tale notizia il governo algerino avrebbe richiesto a quello italiano la sospensione del contratto ‘preliminare’ di vendita della ex Lucchini a Cevital...LEGGI TUTTO...


Presentato al Phalesia il Progetto di riqualificazione e riconversione industriale a Piombino
53,4 milioni di incentivi per ampliare le imprese o avviarne di nuove. All’iniziativa hanno partecipato oltre al sindaco Massimo Giuliani, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il sottosegretario allo sviluppo economico Claudio De Vincenti, intervento in teleconferenza per impossibilità a venire a Piombino, l’on. Silvia Velo sottosegretario al ministero dell’Ambiente, il presidente della provincia Alessandro Franchi, Stefano Firpo direttore generale Ministero dello Sviluppo Economico per le politiche industriali, gli incentivi economici, Sappino direttore generale MISE per gli incentivi economici, Domenico Arcuri amministratore delegato di Invitalia, l’agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo dell’impresa, Simonetta Baldi della Regione Toscana...LEGGI TUTTO...


Le politiche migliori per un turismo di qualità Avviata la seconda fase dell'OTD
Come fare turismo a Piombino. Mercoledì 14 ottobre si è svolta in Comune una riunione sul progetto Osservatorio Turistico di Destinazione indetta dall’assessore al turismo e vicesindaco Stefano Ferrini. Alla riunione hanno preso parte i rappresentanti di CNA e Confcommercio, Legambiente, Parchi Val di Cornia, Marina di Salivoli e Centro Studi Turistici...LEGGI TUTTO...

 

Bandi per finanziamenti regionali e nazionali attualmente attivi:

FONDI DI GARANZIA E FINANZIAMENTI PER INVESTIMENTI

Legge 181/1989

Con la circolare n. 75996 del 12 ottobre 2015, Il Ministero dello Sviluppo Economico ha emanato l'Avviso pubblico per la selezione di iniziative imprenditoriali nei territori dei Comuni ricadenti nell'area di crisi industriale complessa del Sistema locale del lavoro di Piombino tramite ricorso al regime di aiuto di cui alla legge 181/1989. Le domande devono essere presentate da imprese già costituite in forma di società di capitali, società consortili e società cooperative. Le iniziative imprenditoriali devono prevedere la realizzazione di programmi di investimento produttivo o per la tutela ambientale e devono comportare un incremento occupazionele. L'importo minimo del programma di investimento deve essere di 1.500.000 euro.                                                   Le risorse finanziarie disponibili sono pari a 20 milioni di euro. Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo in conto impianti, dell'eventuale contributo diretto alla spesa e del finanziamento agevolato (pari al 50% delle spese ammissibili).                                                                                               Le domande di agevolazioni debbono essere presentate dal 12 gennaio al 11 febbraio sul sito www.invitalia.it, dove è presente anche un Contact Form per richiedere qualunque informazione.                                                                                                                                                                             Maggiori informazioni su www.invitalia.it/site/new/home/cosa-facciamo/rilanciamo-le-aree-di-crisi-industriale/piombino.html

RISERVE DI FONDI PER AREA DI CRISI DI PIOMBINO

Con Delibera Giunta Regionale n 983 del 19-10-2015 sono stati allocati i fondi per l'Area di crisi di Piombino: 12 Milioni di euro sui Protocolli d Insediamento; 8 Milioni di euro per la costituzione di un Fondo rotativo per prestiti da riservare agli investimenti delle PMI; 3,2 Milioni di euro per i bandi Ricerca &Sviluppo, 1 Milione di euro per finanziare la riduzione dell'IRAP per il 2016.

I bandi riservati all'Area di Piombino saranno aperti entro la fine dell'anno 2015.


Fondo di garanzia per liquidità per le imprese del turismo e del commercio

Si tratta di aiuti, sotto forma di prestazione di garanzia, finalizzati ad agevolare l’accesso al credito delle imprese del turismo e del commercio in momentanea difficoltà finanziaria. Sono ammissibili operazioni di consolidamento a medio e lungo termine di debiti a breve, finanziamento per reintegro di liquidità a fronte di investimenti effettuati nei tre anni precedenti, finanziamenti per acquisto scorte e forniture, finanziamenti per la copertura del costo da lavoro dipendente nei 12 mesi successivi. L’importo massimo per singolo finanziamento è 150.000 euro, la garanzia copre fino al 60% del finanziamento (80% per le imprese che risiedono nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo e Suvereto).
Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia per liquidità per le PMI dei settori industria, artigianato, cooperazione e altri settori

E’ una garanzia rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore al 60% dell’importo di ciascun finanziamento (80% per le imprese che risiedono nei Comuni di Piombino, Campiglia Marittima, San Vincenzo e Suvereto). Importo massimo garantito € 640.000 per singola impresa e 960.000 per gruppi di imprese. Sono ammissibili operazioni di consolidamento a medio e lungo termine di debiti a breve, finanziamento per reintegro di liquidità a fronte di investimenti effettuati nei tre anni precedenti, finanziamenti per acquisto scorte e forniture, finanziamenti per la copertura del costo da lavoro dipendente nei 12 mesi successivi, cambiali finanziarie, mutui in oro o prestiti d’uso con impegno all’incremento occupazionale.
Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia su finanziamenti per le imprese del turismo e commercio

La Regione si fa carico della garanzia fino all’80% su finanziamento bancario. Non ci sono limiti minimi al finanziamento. Esiste invece un limite massimo, pari a 1.500.000 euro (per una garanzia massima di 1.200.000 euro). I finanziamenti devono avere una durata compresa fra 5 e 10 anni.
Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

Fondo di garanzia, sostegno agli investimenti delle PMI dei settori industria, artigianato, cooperazione e altri settori

E
’ una garanzia diretta rilasciata ai soggetti finanziatori per un importo massimo garantito non superiore all’80% dell’importo di ciascuna operazione finanziaria. L’importo massimo garantito è pari a € 1,6 milioni per singola impresa e pari a € 2,4 milioni per gruppi di imprese e il finanziamento deve avere una durata compresa fra 60 e 120 mesi, comprensivo ad un eventuale preammortamento massimo di 12 mesi.
I programmi ammissibili sono sviluppo aziendale e acquisizione di attivi appartenenti ad un altro stabilimento chiuso o in fase di chiusura.
Maggiori informazioni su: www.toscanamuove.it

I fondi di garanzia prevedono una premialità per le imprese del territorio di Piombino, Campiglia M.ma, Suvereto e San Vincenzo: priorità istruttoria e priorità per la concessione della garanzia.

Occupazione

Concessione di incentivi alle imprese che assumono personale (laureati, non laureati, lavoratori licenziati, donne disoccupate, disabili…) a tempo indeterminato o determinato, pieno o part-time. Possono beneficiare dell’aiuto imprese di vari settori, compresi turismo e commercio, manifatturiero, costruzioni, servizi di informazione e comunicazione, attività immobiliari, attività scientifiche e tecniche, noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese. L’entità del contributo varia in base alla tipologia di assunzione e di lavoratore da assumere. Le risorse saranno erogate fino ad esaurimento della disponibilità in base all’ordine di ricevimento delle richieste di incentivo. Sono stati riservati 500.000 euro per i territori dei Comuni di Piombino, San Vincenzo, Campiglia Marittima, Sassetta e Suvereto. Scadenza presentazione domande 31 dicembre 2015.
Maggiori informazioni su: www.sviluppo.toscana.it/occupazione_2015

Per approfondimenti sull’offerta localizzativa e sugli strumenti di finanziamento attivi e per indicazioni sull’utilizzo degli stessi, è attivo un Info-Point dedicato presso il Comune di Piombino, inoltre è possibile consultre la sezione del sito dedicata al PRRILEGGE 181/1989

Tax Credit Riqualificazione delle strutture turistico ricettive

La misura è rivolta a strutture turistico-ricettive esistenti alla data del 1 gennaio 2012: alberghi, villaggi, rta ed altre. L'agevolazione è nella forma del credito d'imposta. Le spese eleggibili devono essere sostenute tra il 1 gennaio 2014 e il 31 dicembre 2016: l'importo totale delle stesse è limitato a 666.667 euro. Il credito d'imposta riconoscibile è pari al 30% delle spese eleggibili.                                                                                                                                            Gli interventi ammissibili sono: riqualificazione edilizia, eliminazione barriere architettoniche, incremento dell'efficienza energetica, acquisto di mobili e componenti d'arredo destinati esclusivamente alle strutture alberghiere.                                                                                                                          Maggiori informazioni su www.agenziaentrate.gov.it e su www.beniculturali.it

 

FINANZIAMENTI PER L’AVVIO DI NUOVE ATTIVITA’

 

Finanziamenti in conto capitale del 100% per imprese giovanili [SCADENZA 16 NOVEMBRE]

Contributi in conto capitale del 100% dell'investimento ammissibile, per micro, piccole e medie imprese giovanili del commercio, servizi di alloggio, di ristorazione, di informazione e comunicazione, attività artistiche, ecc. Il massimale è di 15.000 euro e sono ammissibili i costi per i servizi di consulenza e di sostegno all'innovazione, meglio dettagliati nelle "Linee guida delle spese ammissibili e per la relativa rendicontazione" allegate al bando. Le spese per le quali è concesso l'aiuto sono relative a servizi finalizzati all'utilizzo di spazi attrezzati e infrastrutturati comprensivi di servizi immobiliari di base (portineria, guardiania e sicurezza, pulizia, reti telefoniche e internet), servizi di affiancamento e tutoraggio (non comprensivi di servizi amministrativi di base contabilità, legale, tributario) . Domande entro le 17 del 16 novembre 2015.                                                                                                                       Maggiori informazioni su www.sviluppotoscana.it

Finanziamenti a tasso zero per l’avvio di nuove piccole imprese e prestazioni di garanzia per il consolidamento sempre di piccole imprese

I settori interessati sono quelli del turismo, commercio, agenzie di viaggio ed altre attività connesse quali trasporto marittimo, servizi di informazione e comunicazione, agenzie pubblicitarie, agenzie di traduzione e interpretariato, noleggio, organizzazione convegni e fiere.
Per l’apertura di nuove imprese l’investimento ammissibile a finanziamento a tasso zero è compreso fra 8.000 e 35.000 euro. Il contributo è pari all’80% dell’investimento, e dunque è compreso tra 6.400 e 28.000 euro. Il piano di rientro è in rate semestrali posticipate da restituire in 7 anni con un preammortamento di 18 mesi. Il bando resterà aperto fino ad esurimento delle risorse.
Per il consolidamento delle piccole imprese è prevista la concessione di garanzie su finanziamento bancario.
Maggiori informazioni su: www.regione.toscana.it e su www.toscanamuove.it

Aiuto all’avviamento di imprese per giovani agricoltori all’interno del Programma di Sviluppo Rurale (PROROGATO FINO AL 16 NOVEMBRE)

L’Avviso pubblico è rivolto ai giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in una azienda agricola, in forma singola (ditta individuale) o associata (società di persone, società di capitale e cooperative agricole di conduzione) e che al momento della presentazione della domanda di aiuto soddisfano alcuni requisiti. L’agevolazione consiste in un premio all’avviamento fissato in 40.000 euro per ciascun giovane che si insedia o in 50.000 euro nel caso di insediamento in aziende ricadenti completamente in aree montane. Il richiedente può presentare domanda di aiuto fino alle ore 13.00 del 2 novembre 2015. La domanda di aiuto deve essere presentata esclusivamente tramite procedura informatizzata, redatta sulla modulistica disponibile sul sistema informatico dell’Agenzia Regionale Toscana per le Erogazioni in Agricoltura (ARTEA).
Maggiori informazioni su: www.regione.toscana.it/-/psr-feasr-2014-2020-bando-pacchetto-giovani

Finanziamenti per l’impresa giovane

Si tratta di finanziamenti agevolati a tasso zero, voucher (un contributo in conto capitale del 100%) e garanzie per investimenti materiali e immateriali e per servizi innovativi, a favore di giovani sotto i 40 anni che vogliono avviare un’impresa in cui si utilizzano tecnologie di "smart specialisation" come ICT e Fotonica, Fabbrica intelligente, Chimica e nanotecnologie, e a favore di giovani imprenditori (impresa costituita da almeno 2 anni e da non più di 5 anni) che vogliono consolidare ed espandere la propria attività economica. L’importo dell’investimento ammissibile alle agevolazioni è compreso tra 8.000 e 35.000 euro e l’agevolazione totale tra microcredito e voucher non può superare l’80% del progetto d’investimento ammissibile. La misura di garanzia è rivolta al consolidamento di piccole imprese costituite da più di due anni e da non oltre cinque, alle quali concedere la garanzia regionale per ottenere il finanziamento bancario necessario asostenere l’espansione aziendale. I settori interessati sono il manifatturiero, il commercio, il turismo e il terziario. Presentazione domande online a partire dal 15 ottobre sul sito www.toscamuove.it dove si potranno trovare anche maggiori informazioni sul bando.

Smart & Start Italia

Sostiene la nascita e la crescita delle start-up innovative ad alto contenuto tecnologico per stimolare una nuova cultura imprenditoriale legata all’ economia digitale, per valorizzare i risultati della ricerca scientifica e tecnologica e per incoraggiare il rientro dei «cervelli» dall’estero. E’ rivolto a start-up innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese oppure a un team di persone fisiche che intendono costruire una strt -up innovativa in Italia. Sono finanziati progetti che si caratterizzano per il forte contenuto tecnologico e innovativo e che prevedono programmi di spesa di importo compreso tra 100 mila e 1,5 milioni di euro. Gli investimenti ammissibili sono impianti, macchinari, HW, SW, brevetti e altro. L’agevolazione consiste in un mutuo a tasso zero fino al 70% delle spese ammissibili (l’80% nel caso di giovani e/o donne o dottori di ricerca che rientrano dall’estero). Maggiori informazioni sono disponibili su: www.smartstart.invitalia.it

 


 

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it