Comune di Piombino

Il Progetto

La Città dei Bambini
Immagine 1

sei in:

Home » Città dei Bambini » Il Progetto
media_bianco 4x4
Il Progetto

La Città dei Bambini è un progetto del Comune di Piombino destinato alla città, con la partecipazione dei bambini, per creare un ambiente urbano più bello, più sano e più sicuro per tutti i cittadini.
La città odierna è la città degli adulti, di chi produce e consuma, di chi si muove con l’auto, di chi è forte. E’ un luogo ostile a tutte le fasce cosiddette deboli di cittadini - come i bambini - che hanno bisogno di un ambiente comunitario rassicurante e di luoghi accessibili, sicuri e conviviali. I bambini sono costretti a stare in casa o in centri specializzati poiché abitano città nelle quali è diventato quasi impossibile fare una passeggiata, nelle quali gli spazi per incontrarsi e giocare autonomamente sono inesistenti o inaccessibili, nelle quali mancano le occasioni per osservare ed interagire con la natura e con il "mondo degli adulti". La creazione di città più idonee ai bambini è una questione che ci riguarda tutti.

Quali le caratteristiche di una “città amica dei bambini”?
Se crescere vuol dire esplorare, fare ricerca, scoprire ed apprendere, allora una città idonea ai bambini deve soprattutto offrire delle occasioni e non solo predeterminare le funzioni. Per questo motivo la zonizzazione per funzioni separate è sicuramente “nemica” dei bambini.
La città ideale dei bambini rappresenta una rete interconnessa di micro - municipalità; una gamma di occasioni ed attività diversificate e rese accessibili in piena autonomia. Inoltre, i luoghi specifici devono essere identificabili, sicuri, senza con questo perdere il senso d’avventura, e plasmabili. I legami con la natura, con la storia delle piccole attività produttive, con gli altri, in tutte le loro diversità, devono essere ricuciti e valorizzati.
Tra le attività e gli elementi evidenziati si trovano l’acqua da toccare; orti e giardini; eventi comunitari artistico - culturali; l’educazione ambientale attiva; la costruzione e la trasformazione ambientale; la gestione comunitaria.

La Città dei Bambini di Piombino:
- aderisce alla rete di iniziative delle città impegnate nella " sostenibilità ambientale, culturale e istituzionale per i bambini e le bambine"
- opera, attraverso piccoli interventi concreti progettati con i bambini stessi, per mostrare la fattibilità delle proposte e la loro estendibilità ad ambiti più vasti nella convinzione che "una città adatta ai bambini è una città dove tutti vivono meglio"

Dal dicembre 2001, data di insediamento del Consiglio delle bambine e dei bambini e del Laboratorio, i bambini della città sono stati chiamati ad esprimersi, con progetti e rielaborazioni varie, su questioni legate all’autonomia di movimento, alla sicurezza urbana, alla progettazione di aree verdi, piazze e strade.
Uno dei temi dei temi degli ultimi anni è stato degli ultimi anni è stato proprio la sicurezza stradale e la mobilità urbana che ha portato alla proposta di un percorso sicuro per collegare il centro della città con uno dei plessi scolastici più vicini. L’obiettivo principale di questo lavoro consentirà ai bambini una maggiore libertà di movimento in città, a piedi e in bicicletta. I genitori, inoltre, avranno la possibilità di riflettere serenamente sulla possibilità di lasciare più autonomia ai figli.
Con le loro riflessioni e proposte i bambini del Consigli hanno fornito agli amministratori pubblici degli elementi conoscitivi finalizzati a migliorare le condizioni di sicurezza e di percorribilità dei tragitti quotidianamente utilizzati dagli alunni per raggiungere la sede della propria scuola; per sensibilizzare la cittadinanza ai problemi di mobilità dei minori, oggi trascurata a favore di altri e più forti attori.

“La Progettazione partecipata: i bambini come radice di sviluppo della comunità"

La progettazione partecipata è stata ed è un altro aspetto importante del lavoro complessivo svolto dai bambini di Piombino. Progettare con i più piccoli è un modo per portare alla comunità una grande ricchezza non solo di idee, ma di modi di vedere, di pensare, di rapportarsi all’ambiente. Se pensiamo ai bambini come alla radice del nostro sviluppo non possiamo fare a meno di coinvolgerli nel progetto di nuovi spazi, e di tutti i luoghi del vivere.
Naturalmente per la scuola questo si può trasformare in un’occasione unica per realizzare esperienze che possono essere classificate come vera e propria educazione ambientale.
Per il mondo degli adulti, per le Amministrazioni Pubbliche, coinvolgere i bambini significa allargare la propria capacità di visione, di percezione dell’ambiente, dei luoghi (quella che nelle tecniche di partecipazione dell’Agenda 21 è chiamata “vision”). In altre parole significa imparare a pensare con parametri molteplici, non solo i propri, poiché i bambini sono portatori di una diversità che è ricchezza.

Gli obiettivi della progettazione partecipata si possono riassumere in:
Obiettivi di tipo educativo:
EDUCARE I BAMBINI ALL’ASCOLTO DI ALTRI LINGUAGGI, DI ALTRI PARERI.
EDUCARE I BAMBINI AL RISPETTO E ALLA RIQUALIFICAZIONE DELLE RISORSE, COME BENE COLLETTIVO.
EDUCARE AD UNA PROGETTUALITÀ LEGATA SIA AL PROCESSO DI CONOSCENZA CHE ALLA FATTIBILITA’ CONCRETA.

Di supporto all’Amministrazione Comunale:
Costituire documenti di indirizzo per l’attività progettuale esecutiva dell’Ufficio Progetti del Comune di Piombino.
Avvicinare il mondo dell’infanzia all’operato dell’amministrazione, rendendo trasparenti e comprensibili i processi legati alla fattibilità tecnico-economica.
Fare emergere il ruolo dei bambini come cittadini attivi e consapevoli sia del proprio ruolo, sia della necessaria interazione tra loro e le diverse componenti della collettività.
Portare all’Amministrazione i pareri e i bisogni di altri cittadini: attraverso incontri, interviste, proposte i Bambini del Consiglio diverranno catalizzatori di più istanze.

COSA IMPAREREMO DAI BAMBINI
Una maggiore capacità di trasformare lo spazio e gli oggetti.
La libertà di essere curiosi.
La capacità di far diventare le fantasie "reali".

 

Approfondiamo
La Città dei Bambini e Piombino
Perché la necessità di una città amica dei bambini?

Protocollo d'Intesa

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql

Il portale La città dei Bambini è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con il CMS ISWEB®

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it