Comune di Piombino

#MENTIPULITE PER IL DECORO URBANO PIOMBINESE

Informagiovani
Immagine 1

sei in:

Home » Informagiovani » L'Informagiovani » Notizie, Iniziative ed Articoli » lettura Contenuto (Informagiovani)
media_bianco 4x4
Notizie, Iniziative ed Articoli
#MENTIPULITE PER IL DECORO URBANO PIOMBINESE
menti pulite

Spazzatura fuori da cestini e cassonetti, scritte indelebili sui palazzi, cicche lasciate sulla spiaggia e sui marciapiedi, deiezioni di cani che restano sotto le scarpe degli improvvidi passanti e altro ancora, sono varie espressioni di maleducazione e in definitiva configurano un problema di scarsa appartenenza alla comunità, un male trasversale che riguarda giovani e meno giovani.
Contro questo malcostume culturale divieti e sanzioni probabilmente non bastano: occorre lavorare sulla consapevolezza dei propri doveri; rendersi conto che la città è la casa comune dove ciascuno deve esercitare il proprio ruolo.

Va in questa direzione il progetto dal titolo #mentipulite, coordinato dall’Ufficio Giovani del Comune di Piombino sostenuto dall’assessorato al decoro urbano e dall’assessorato alle politiche giovanili, presentato questa mattina nella saletta rossa del palazzo comunale dall’assessore Claudio Capuano e dal responsabile dell’Ufficio giovani Graziano Simoncini, da Silvia Grassi del Centro Giovani e da Nicola Cecchelli come rappresentante dei volontari del Servizio civile che ha promosso il progetto.

In apertura della conferenza stampa è stato proiettato il filmato realizzato da Paolo Nepi, che sarà divulgato nei prossimi giorni sul canale Youtube e verrà proiettato anche nei cinema della città e in ogni altra occasione utile per promuovere i temi della campagna.

“Nei giorni scorsi sono stati diffusi dei manifesti anonimi in tutta la città e sul web, con la scritta #Mentipulite - ha spiegato Capuano nella sua introduzione - L’obiettivo era quello di destare curiosità su questa campagna di sensibilizzazione, nata già con la precedente amministrazione, che intende sensibilizzare i cittadini attraverso i giovani. Il decoro urbano rappresenta infatti uno dei volani di rilancio della città - ha continuato Capuano - perchè avere una città accogliente è un diritto. Vogliamo attivare una collaborazione con la cittadinanza all’insegna dell’impegno civico con i giovani come soggetti attivi di tutto questo.”

“Il progetto nasce come sintesi di tre esperienze collegate ma distinte che si sono svolte nel corso del 2013 e 2014 - ha illustrato Graziano Simoncini - il lavoro condotto da Ilaria Giovannelli, psicologa, dal titolo L’importante è partecipare con un laboratorio che ha avuto come scopo la costruzione di nuove idee per il futuro della città, e che ha consentito ai partecipanti e soprattutto ai ragazzi della IV B SIA dell’Itc Einaudi di riflettere sull’integrazione e sulla promozione delle reti sociali, la valorizzazione del territorio e le strategie occupazionali, il decoro urbano e la riqualificazione ambientale.

Il progetto regionale del servizio civile Vivere non sopravvivere. Idee per una città migliore, che ha visto i giovani volontari impegnati attivamente in azioni tese ad avvicinare il cittadino all’ambiente. Lo stage sul decoro urbano svoltosi presso il Centro Giovani che ha visto coinvolti proprio i ragazzi dalla classe IV B SIA che aveva partecipato attivamente al laboratorio di Ilaria Giovannelli.”

“I giovani quindi come risorsa e non un problema - ha detto Simoncini - protagonisti effettivi della campagna. Giovani sono i ragazzi delle scuole superiori che hanno partecipato allo stage, giovani i volontari del servizio civile”. Simoncini ha poi ricordato l’apporto fondamentale alla progettazione di Caritas, con Leonello Ridi, che cura la formazione dei ragazzi del Servizio civile.

I ragazzi, con il prezioso coordinamento dei volontari del servizio civile e di Silvia Grassi del Centro Giovani, hanno sviluppato le azioni presenti all’interno del progetto regionale del Servizio Civile approdando poi alla campagna di sensibilizzazione sul decoro urbano #mentipulite.
In questo contesto è stata realizzata una mappatura delle zone particolarmente colpite da scritte sui muri, deiezioni dei cani e mozziconi di sigaretta.

Successivamente i tre gruppi hanno lavorato in tre direzioni diverse: per la realizzazione di un casting fotografico di sensibilizzazione dei cittadini su queste tematiche; per la produzione di un video da diffondere viralmente tramite social network con una specifica campagna di comunicazione sul decoro urbano; per contenere il fenomeno del grafismo e delle scritte sui muri con specifiche campagne di comunicazione ed eventi realizzati ad hoc (coinvolgimento di un associazione di writers) adeguatamente pubblicizzate attraverso tutti i canali a disposizione.

Sul grafismo in particolare ha approfondito Nicola Cecchelli, presentando il lavoro artistico che verrà realizzato dall’associazione ArteFacto di Grosseto, sempre con il coinvolgimento dei giovani.
Il progetto si concluderà a dicembre 2014 con un concerto finale dal titolo #mentipulite che raccoglierà tutto il materiale proposto e sarà caratterizzato dalla tematica che ha fatto da filo conduttore a tutto il progetto.


Step del progetto e calendarizzazione degli eventi

- 5 agosto inizio campagna.
L'obiettivo è quello di creare attesa e per questo, sono stati affissi 20 manifesti 70x100 per circa 20 giorni, e distribuiti altri 30 in luoghi di transito: Coop, Conad, Penny, Big Ben, Abbé, Cittadella, Gattarossa, Zibibbo, Teatro del mare, Il Bagnino, Yama Bar, Pro Patria, Ristorante La Rocchetta, Bliss, Ospedale, Porto, Quartiere Salivoli, Riotorto, Populonia, Centro per l'Impiego, Urp, Centro Giovani. Si tratta di un manifesto su base bianca con al centro la scritta #MENTIPULITE e sotto i loghi relativi alle deiezioni dei cani, bottiglie di plastica e cicche;

- dal 25 agosto affissione di altri8 90 manifesti relativi al contrasto fra azione positiva e negativa sulle deiezioni dei cani, cicche, ecc...... Posizionamento, con il coinvolgimento degli esercenti che si renderanno disponibili, di 10 totem nel centro storico con le immagini prodotto sui manifesti. distribuzione degli adesivi con i loghi della campagna.

- settembre (da definire) realizzazione di murales. ulla base di esperienze già realizzate in altre città, alcuni artisti che si sono affermati come ottimi interpreti della Street Art e della Wall-Art internazionale, saranno chiamati a dipingere le pareti individuate con l’idea di comunicare contenuti positivi legati all’identità della città. I due spazi individuati saranno via del Giardino e il vicolo Sant’Antonio.
L’idea che sottende la campagna, è di mostrare la differenza sostanziale tra “l’imbrattare” e quella che può essere considerato invece una forma artistica.Durante i lavori saranno organizzati eventi con il coinvolgimento delle scuole di break dance di Grosseto e Piombino.

- Da fine settembre a novembre posizionamento dei 10 totem in altre zone della città, prima Salivoli, successivamente zona Portici (da valutare altre zone)
- “giornata #mentipulite” (da stabilire la data) per la pulizia ed il riordino di alcune zone della città, maggiormente colpite dal degrado, con il coinvolgimento dei cittadini
- dicembre, a conclusione della campagna, concerto con band locali dal titolo #MENTIPULITE

 

Il video a questo indirizzo: https://www.youtube.com/watch?v=QTCiV6jlczo&list=UU52kGki4-jWsfpjxmHHCFoQ

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql

Il portale Informagiovani è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione ePORTAL

- Inizio della pagina -
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it