Comune di Piombino

Alternativa al carcere. Anche la Parchi disponibile ad avviare percorsi di questo tipo

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Piano Strutturale Val di Cornia
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
Segnalazioni ERP
Protezione Civile
Allerta meteo
banner qualità acqua
Alert System
Rimozione forzata
banner bandiera blu 2016
Pulizia strade

Photogallery

Cannone, Parco di Punta Falcone
Archivio immagini
Notizie dal Comune
Home » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
media_bianco 4x4
mer 04 mar, 2015

logo parchi
Alternativa al carcere. Anche la Parchi disponibile ad avviare percorsi di questo tipo

Percorsi di rieducazione per persone che hanno commesso reati, in alternativa alla detenzione. A Piombino si può fare, anzi si sta già facendo grazie a un protocollo d’intesa tra il Comune e l’Ufficio di Esecuzione penale esterna di Livorno (UEPE), che consente l’attuazione di misure alternative al carcere, possibili per alcune persone per le quali è ammessa la possibilità di scontare la pena prestando un servizio a favore della collettività.

L’iniziativa, che è stata già avviata presso il Comune di Piombino in maniera pioneristica come primo Comune nella provincia di Livorno, e che adesso coinvolgerà anche la Parchi Val di Cornia, è stata presentata nel corso di una conferenza stampa dal sindaco Massimo Giuliani, dal direttore dell’Ufficio esecuzione Penale di Livorno (Uepe) Salvatore Nasca, dal funzionario del Servizio sociale dell’Uepe e dal presidente della Parchi Luca Sbrilli.

Da parte della Parchi massima disponibilità nei confronti di esperienze sociali importanti di questo tipo, che possono avere riscontri positivi per la comunità in generale - ha affermato Luca Sbrilli.
E anche il sindaco Giuliani ha manifestato soddisfazione nei confronti di una iniziativa che riveste un alto valore etico e politico.

“Sottolineo anche l’importanza del coinvolgimento di una società, la Parchi, che si occupa della gestione e della valorizzazione dei beni culturali e ambientali e che rappresenta un po’ il territorio della Val di Cornia - ha affermato Giuliani - Si tratta di un ulteriore valore aggiunto alla rilevanza del progetto. Le persone che vorranno intraprendere questo percorso presso le nostre strutture saranno accolte con grande senso di responsabilità e per noi saranno le benvenute”.

“Le misure alternative al carcere esistono dal 1975 grazie a una legge dello Stato e sono molto importanti - ha spiegato il direttore dell’Uepe Salvatore Nasca - La recidiva di una persona che sconta la pena in carcere è infatti del 70%, contro il 20% di coloro che hanno la possibilità di scontare la pena fuori dal carcere.

Quindi i risultati sono in genere molto positivi, anche se purtroppo in Italia queste esperienze sono ancora ridotte in termini numerici rispetto al resto dell’Europa. Le persone che potranno svolgere questo percorso, infatti, lo faranno in maniera volontaria a beneficio della collettività. Si tratta di una forma di riparazione che il condannato esercita verso la comunità nella quale vive, un momento personale e sociale di responsabilizzazione nei confronti della società che aiuta a ricreare e a rafforzare il patto con la cittadinanza. Esperienze positive anche per la collettività perché aiutano a combattere i pregiudizi”.

A questo proposito, il Comune di Piombino ha già avuto un’esperienza positiva di questo tipo - ha sottolineato Mariarita De Fraia, funzionario di Servizio Sociale dell’ Ufficio Esecuzione Penale - Un percorso che si è svolto presso il Centro Giovani e che ha avuto un esito positivo in termini di restituzione alla comunità e alla persona stessa.”

Di volta in volta, dunque, dietro proposta dell’UEPE, il Comune si impegnerà a individuare le strutture interne idonee all’accoglienza del soggetto, verificando anche insieme al servizio di assistenza sociale. Prevista la presenza di un referente che affianchi la persona nel suo inserimento e possa supportarlo nello svolgimento dei compiti affidati, comunicando anche l’andamento dell’impegno nelle attività, segnalando in maniera tempestiva eventuali assenze, inadempienze o comportamenti non idonei con la possibilità di decidere sospensioni dell’inserimento.

Sia il Comune sia l’Uepe dovranno concordare inoltre un progetto personalizzato per ogni soggetto inserito, individuando le modalità di svolgimento delle attività, gli orari, le strutture.
 

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

LOGHI
ven 27 ott, 2017
Al Centro Giovani “De Andrè” di Piombino (viale della Resistenza, 4) è attivo da luglio il nuovo Polo per la formazione degli adulti, (Polo SEA), con personale esperto e postazioni internet. Un progetto finanziato dalla Regione ....
ferrini
mar 11 lug, 2017
Una cabina di regia sul tema della formazione per favorire l'incontro tra imprese e agenzie formative in base alle reali esigenze del mondo del lavoro. Alla riunione, che si è svolta questa mattina, lunedì 10 luglio ore 11 in sala consiliare, ....
ferrini
lun 26 giu, 2017
Si chiama Polo Sostegno Educazione Adulti. E' il progetto, finanziato dalla Regione Toscana, rivolto alla formazione di coloro che al momento fuori dal mercato del lavoro a causa di crisi aziendali, ma più in generale a tutti gli over 40. La misura, ....
servizio civile
mer 14 giu, 2017
Scade il 26 giugno, alle ore 14, il termine per la presentazione delle domande alla selezione per il nuovo bando del Servizio civile nazionale da svolgere in Comune. Il Comune di Piombino avrà la possibilità anche quest'anno di impiegare ....
Assessore regionale formazione
mar 28 giu, 2016
Un incontro aperto alla cittadinanza per presentare le misure contenute nell'avviso pubblico per il finanziamento di voucher formativi individuali di ricollocazione con l'avvio della sperimentazione dell'assegno di ricollocazione di cui al d.lgs. 150/2015. L'iniziativa, ....
simoncini
mar 12 apr, 2016
Incentivi per la formazione e riqualificazione del personale delle imprese che investono sul territorio. Nell’ambito delle misure messe a disposizione dalla Regione nell’ambito dell’Accordo di programma per la reindustrializzazione del ....
sindaco
ven 21 ago, 2015
Prima una lettera aperta al sindaco Giuliani da parte delle associazioni Restiamo Umani, Ruggero Toffolutti contro le morti sul lavoro, Lavoro, salute e dignità e Legambiente che sollecitano misure a tutela dei lavoratori in difficoltà. Poi ....
sindaco
mar 14 ott, 2014
La notizia è uscita in questi giorni e questa mattina, lunedì 13 ottobre, il sindaco Giuliani ha incontrato nella sua stanza due rappresentanti del gruppo algerino Cevital, il presidente e proprietario Issad Rebrab, il consulente in Italia ....
lun 06 ott, 2014
In un momento di scarsità di finanziamenti dei governi locali, si parla sempre di più di crowdfunding come forma di autofinanziamento da parte delle comunità per progetti o campagne specifiche; un fenomeno che, oltre a raggiungere ....
mer 09 ott, 2013
Lavorare insieme nel quartiere per rafforzare i legami sociali e di solidarietà. Prosegue al Cotone-Poggetto il lavoro avviato dal 2010 dal tavolo di quartiere, dove residenti e rappresentanti di associazioni come l’associazione Cotone-Poggetto ....
gio 25 lug, 2013
Per il periodo estivo gli informagiovani di Piombino e Riotorto sono aperti per fornire informazioni su università, scuola, lavoro e formazione. L’Informagiovani è un servizio pubblico e gratuito del Comune di Piombino, gestito da ....
mer 03 ott, 2012
I tre incontri, che si terranno al Centro Giovani di Piombino da ottobre a dicembre, affronteranno i temi della casa, del lavoro e della formazione professionale e superiore. Il primo appuntamento è previsto il 9 ottobre 2012 dalle ore 17 alle ....

Eventi correlati

Luogo evento: sede confesercenti, via Guido Rossa 22 Piombino
Data: gio 03 mar, 2016
Luogo evento: sede confesercenti, via Guido Rossa 22 Piombino
Data: mar 23 feb, 2016
certificazioni ambientali per il Turismo
Luogo evento: Auditorium Centro Giovani - via della Resistenza
Data: mer 16 dic, 2015
Luogo evento: Biblioteca Civica Falesiana - Via Cavour 52 Piombino
Data: mer 16 dic, 2015
- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT 82 T 01030 70720 000004200020
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCOMUNE

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it