Comune di Piombino

Bocconi avvelenati. Necessario avvertire il servizio veterinario dell'Asl o la Polizia Municipale

Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici sul canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter Seguici su Instagram
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Media bordo
Immagine Piombino
Logo Comune di Piombino
APEA Piombino
Variante urbanistica per il piano industriale AFER
Riqualificazione Ambientale e Produttiva del Polo
Piombinopportunità
Amministrazione Trasparente
Scrivi al comune
banner regolamento urbanistico
Protezione Civile
Allerta meteo
Alert System
Referendum 2017
banner bandiera blu 2016
Pelagos Santuario dei cetacei
banner qualità acqua
Risparmio idrico
banner qualita acqua
Rimozione forzata
Pulizia strade
Progetto sicurezza

Photogallery

Castello di Populonia
Archivio immagini
Notizie dal Comune
Home » Documentazione » Notizie dal Comune » lettura Notizie e Comunicati
media_bianco 4x4
mer 25 set, 2013

Bocconi avvelenati. Necessario avvertire il servizio veterinario dell'Asl o la Polizia Municipale

Rispetto a quanto emerso dalla stampa sulla presunta invasione di bocconi avvelenati in città, si informa che al Comune di Piombino ed al Servizio Veterinario della ASL non sono pervenute segnalazioni in merito.

La normativa di riferimento, la recente ordinanza del Ministero della Salute del 10 febbraio 2012, prevede in estrema sintesi il divieto di utilizzo di bocconi o esche avvelenate; l'obbligo di segnalazione da parte del proprietario dell'animale deceduto all'autorità tramite il veterinario che emette diagnosi di sospetto avvelenamento e il relativo obbligo da parte del veterinario di informare il sindaco e il veterinario della Asl competente; l'obbligo da parte del sindaco di aprire un'indagine, entro 48 ore dalla comunicazione individuando le modalità di bonifica e segnalando l'area con un'apposita cartellonistica.

“ Questa situazione – spiega l'assessore Marco Chiarei – ci dà lo spunto per chiarire bene quello che si deve fare di fronte al fenomeno. Chiunque rinvenga, o presuma di aver rinvenuto, un boccone o un'esca avvelenata deve avvertire e/o recarsi immediatamente presso il servizio veterinario della ASL o chiamare i vigili urbani, in modo da poter avviare le procedure previste dalla legge. Gli stessi medici veterinari di fronte a sintomatologie sospette possono adottare tutte le precauzioni e gli accorgimenti del caso .”

“E' chiaro – prosegue l'assessore - che le segnalazioni su Facebook, oltre ad essere prive del grado di attendibilità richiesto, non producono gli effetti desiderati in quanto non mettono in moto gli interventi necessari ed urgenti per mettere in sicurezza un'area potenzialmente pericolosa per i nostri amici animali.”

“Una segnalazione su un social network può forse soddisfare la coscienza individuale ma non serve alla risoluzione rapida di tali problematiche ed anzi dilata i tempi di esposizione al pericolo degli animali che potrebbero ingerire tali veleni” .

Condividi questo contenuto

Notizie e Comunicati correlati

Recinto_accesso
gio 13 lug, 2017
Un video per promuovere le adozioni dei cani del canile municipale di Piombino. Il Comune, dopo l'ordinanza del Tribunale di Livorno del 26 giugno scorso che prevedeva lo spostamento dei cani entro otto giorni dalla comunicazione, ha promosso una campagna ....
RANDAGI
gio 12 feb, 2015
Assegnata ad Enpa la gestione del canile per altri due anni. Nell’ottobre 2014 infatti, il Comune ha avviato una procedura ad evidenza pubblica mediante affidamento in economia per l'assegnazione dei servizi di gestione canile comunale, servizio ....
- Inizio della pagina -

COMUNE DI PIOMBINO
Via Ferruccio, 4 - 57025 (Livorno) - Toscana - Tel. 0565/63111 - Fax 0565.63290 - P.IVA 00290280494 - IBAN IT38K0200870722000401052853
Responsabile del Procedimento di pubblicazione - Privacy - Note legali -  Posta Certificata: comunepiombino@postacert.toscana.it
Il portale del Comune di Piombino (LI) è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB - Content Management Framework

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0 Sito realizzato con tecnologia php Base dati su MySql
Il progetto Comune di Piombino è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it